11 Agosto 2020

...Uora mi furriu quarchi partitu e.... ...fazzu u politicu !( risolto il problema dell´occupazione ? )

18-05-2014 02:04 - .....Susiti e ...abballa!! Rubrica di Franco Gambino
Chiunque di Voi avrà senz´altro detto o "pensato"....:
........dove " ti giri , giri " non vedi altro che scompiglio, assenza di legalità e quel che è più pericoloso..... questa generazione si sta convincendo sempre più che non esistono mezzi per risolvere i problemi.....e allora ?
........e ho voluto scrivere perché :
Non riesco a capire chi dobbiamo aspettare -fiduciosi e rassegnati- se :

•confrontandoti con i vecchi Ti rendi conto che proprio loro hanno perso la "battaglia" con il loro passato piegandosi alle mode del momento ed osservando stili di vita nello scempio e nella più sporca illegalità, sbandierati come veri trofei di " furbeschi successi "......

•ed i giovani ? : anche loro credendo alle promesse regalate nei loro "momenti di vita " (anche..... elettorali) , proprio loro che rappresentavano ( o rappresentano ? ) la speranza, hanno perso il loro "futuro", con un´assuefazione a tale immobilismo da cancellare ogni speranza nell´attesa (quale ? ) di una risalita dallo "sprofondo" più nero......

......e se vi dicessi, con una punta di amarezza, che questo "popolo di perdenti" non sa accettare il valore altrui , sa solo deridere, bersagliare : ... chi vuole proporre, chi denuncia, chi vuol mettersi al servizio del sociale per ricercare soluzioni o per promuovere eventi ....! Ecco, tutto ciò, davanti all´invidia, vera erba infestante che distrugge tutti i sogni , dove tutto muore , tutto secca.

Peccato, abbiamo i paesaggi,l´arte, i siti, più belli del mondo...! Alcuni miei Ospiti si perdono in innumerevoli scatti (fotografici) e mi "ricordano" che ogni giorno , da noi, ha un tramonto diverso, dove il cielo è surreale tra meravigliose sfumature cromatiche. Uno di loro mi dice che " il lavoro, qui da noi non porta..... "frutto" e che non si spiega perché siamo un popolo di "gattopardi e disoccupati" e perché non sappiamo mettere a frutto le nostre immani risorse", come se la nostra società fosse a presa dall´incanto..... ...

Mentre le nostre denuncie ambientali dei luoghi giacciono nel dimenticatoio di un paio d´esponenti delle Istituzioni locali, mentre i nostri ragazzi fuggono al nord, mentre quei finanziamenti per "cambiare" le connotazioni di un Paese rivolte ad un ipotetico sviluppo anche economico, prendono altre strade, mentre il prezzo dell´olio e dei prodotti locali -come dicono qui " raggiunge "minimi da fame ", mentre davanti alle tue denuncie o alle tue proposte di sviluppo ti accorgi che il sorriso, del Tuo "manager" politico di turno , non è di comprensione o di speranza ma è un ghigno di compassione, di cattiveria o di assoluto disinteresse....e allora, mi direte Voi, Cari lettori : "Chi cc´è ddi fari ? "

Io....."arrivatu a stu puntu" un´idea ce l´avrei ...e premesso che :
al giorno d´oggi, con la situazione economica Italiana che ci sta portando verso la recessione, ci si chiede sempre più sovente come fare per tirare avanti , una volta che tutte "le strade non spuntano" ( lavori manuali, commercio , libera professione etc. etc. ) u sapiti chi vi ricu ?
....il mestiere più in voga e più redditizio è : il lavoro del Politico !

Sintiti !: Basta avere un buon numero di amicizie, qualche buon appoggio tra vari "consigli" di partito e..."siti a posto !". Poi "un manca a vuatri :quattru belli "minchiati", una puocu di prumissi elettorali mammalucchini, quattru bielli manifesti, quattru giri ntè mercatini prima dell´elezioni e vv´arracumannu dui beddri paroli (slogan) : " Sugnu unu di Vui ", "Un uomo al servizio della città....", " Con mia affaccia sempri u suli...." , " Pi canciari stili di vita....... (a cui ? ) ", " con me domani è un altro giorno, "............etc. etc.
.........Chi Mmierica c´aviemu !...........Avemu a viriri unn´avemu arrivari !
.........................................scusate il disturbo !


U SINNACU
Mi ficiru Sinnacu ! ! !
Canto popolare -farsesco- ascoltato nel rione " U CAPU "
( Antico mercato rionale di Palermo) da Don Ciccu Milazzu
la cui origine si perde nei primi novecento e proposta
dai "macchiettisti" negli intrattenimenti di feste di nozze etc.

1 ) strofa
Si riunii la giunta Comunali
Pi stu sabatu pi eleggiri u principali.
Doppu longa discussioni
Eliggeru a Don Antoniu
Ch´è na testa senza Sali
Megghiu riddu nn´avi u spitali

Quannu iddu lu seppi si misi a vuciari
Pigghiau la chitarra e si misi a cantari

Ritornello

Mi ficiru Sinnacu o chi billizza
Mi ficiru Sinnacu chi cuntintizza
Di doppu dumani tuttu u CUMUNI iu lu dirigerò
Di doppu dumani tuttu lu munnu .iu lu cumannerò
Mi ficiru Sinnacu o chi billizza
Mi ficiru Sinnacu chi cuntintizza
E doppu dumani iu pigghiu Missa (l´ufficialità)
Mi ficiru Sinnacu e Vi pigghiavu pi fissa

2 ) strofa
Non è veru viramenti na persona
retta e sana tanta a cori
Si ci cerchi un favori
ti lu fa cu granni amori
Iddru tuttu putiva pinsari

Perciò quannu u seppi si misi a vuciari
Pigghiau la chitarra e si misi a cantari

Ritornello c.s.


TAORMINA

VIDEO


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio