18 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > Sport

Serie B - La capolista Volley Letojanni vince sul parquet reggino del Cinquefrondi.

09-02-2020 20:19 - Sport
Neanche il tempo di godersi la splendida vittoria in Coppa Italia (al tie-break) contro la Folgore Massa Sorrento della scorsa settimana, che l’Asd Volley Letojanni si è dovuto rituffare nuovamente con la testa ben concentrata sul campionato. Quella giocata, al Pala “Italo Bonini”, contro il Cinquefrondi di mister Tomasello è stata, infatti, una delle tante gare dalle mille insidie.

Una partita, la prima del girone di ritorno, che ha segnato anche l’inizio della “discesa” verso la fine del torneo. Mancano, infatti, nove gare ufficiali al termine della regoular season prima degli ambiti spareggi-promozione e gli jonici sono adesso appaiati al primo posto in classifica, a quota 28 punti, frutto della vittoria per 3 a 1 contro i calabresi. Così come la Saturnia Aci Castello, vittoriosa sul campo del Barcellona per 3 a 0. Una partita, quella di Cinquefrondi, che ha certificato come i progressi sotto il profilo tattico e tecnico del Letojanni siano ben evidenti, dopo la sconfitta di Palermo. E questo è sotto gli occhi di tutti. Soprattutto per coloro che hanno visto gli atleti di coach Rigano sul campo reggino.

Un match che iniziava con un Letojanni a fasi alterne, con Saraceno che faceva il bello e il cattivo tempo, contribuendo prima al 3 a 1 e poi sbagliando qualche schiacciata per il 6 a 6. Il Cinquefrondi era dunque molto vivo, soprattutto con Di Pasquale e Francesco Pugliatti, e andava in vantaggio sull’11 a 9 e poi sul 14 a 12. I letojannesi non si scoraggiavano ma i locali andavano avanti sul 17 a 13. Su questo punteggio fuori Saraceno e dentro un più pimpante Nicolosi. Da qui in poi gli ospiti riprendevano vigore e, con un break da 3 punti (grazie ad un servizio efficace del neo-entrato Nicolosi) ritornavano a piantonare i locali (17 a 16 per i calabresi), andando in vantaggio poi sul 18 a 17 e sul 20 a 18. I calabresi però si riprendevano andando avanti grazie ad un 22 a 20, frutto di buone giocate ma anche di diversi errori arbitrali a sfavore del Letojanni. Il set terminava poi con un 25 a 22 a favore dei calabresi grazie ad una schiacciata di Di Pasquale.

Il secondo parziale cominciava con un Letojanni in crescendo che avanzava prima sul 2 a 0 e poi sul 5 a 2. Ma i calabri non si scomponevano più di tanto e giocando bene a muro e in difesa riuscivano a pareggiare i conti sul 7 a 7. Da qui in poi si registrava una lotta serrata almeno fino al 13 pari, quando i letojannesi andavano sul 15 a 13 e sembravano essere più carichi mentalmente. Poi il pari 15 a 15 e il sorpasso sul 18 a 15 grazie ad una serie di combinazioni del Letojanni che riusciva a mantenersi a +4 andando addirittura sul 21 a 16, grazie a Torre ed Arena, e poi sul definitivo 25 a 19, frutto di un attacco diagonale di Boscaini.

Si andava pertanto al terzo round che iniziava con un Letojanni ben conscio dei propri mezzi. Calabresi, invece, orfani del libero Puntorieri che si infortunava alla spalla sul 5 a 3 per gli ospiti: al suo posto un giovanissimo Santacroce. Da qui in poi il set andava su binari favorevoli al Letojanni che riusciva ad avanzare sul 12 a 5 grazie a Torre, Arena e Nicolosi. Oltre ai sontuosi Boscaini e D’Andrea che non sbagliavano un colpo sotto gli inviti di Schifilliti e le ricezioni di Cavalli. Gli ospiti sembravano annichiliti e i letojannesi sfruttavano a dovere gli errori degli avversari: così si andava verso un eloquente 16 a 7, frutto di muri e schiacciate potenti e precise. Il set scorreva veloce, con Torre che si permetteva di fare ace sul punto del 18 a 7. Partita dunque in mano ai letojannesi che andavano sul 23 a 11, prima di chiudere sul 25 a 11 grazie ad un attacco di Arena e ad un’invasione del Cinquefrondi.

Il quarto set cominciava con un ace di Di Pasquale e si proseguiva con il Letojanni avanti 8 a 5 e che sfruttava i numerosi errori in ricezione e battuta dei locali. Ma i calabresi non si arrendevano e controbattevano come sempre pallone su pallone. Gli ospiti riuscivano comunque a mantenersi avanti sul 15 a 11 e macinavano gioco da tutti i fronti, con Boscaini e Nicolosi a far la voce grossa. I padroni di casa rimanevano comunque sulla scia degli ospiti che avanzavano sul 20 a 16 e poi sul 23 a 18, prima del 25 a 19, frutto di un attacco di Nicolosi e di un’invasione del Cinquefrondi.

Partita aperta, almeno fino al secondo set, ma che il Letojanni ha meritato ampiamente di vincere e che resta appaiata a quota 28 punti in compagnia dell’Aci Castello, vittorioso 3 a 0 contro il Barcellona. E adesso appuntamento a mercoledì, quando l’Asd Volley Letojanni sarà impegnato nel delicato ritorno dei quarti di Coppa Italia, in quel di Sorrento.

DIPER JOLLY CINQUEFRONDI: Pugliatti M. 3, Varamo 0, Pugliatti F. 13, Lopetrone, Diana 6, Spanò 12, Melara 0, Remo 4, Fazzari 0, Orlando 9, Puntorieri L1 Santacroce L2, Ciardullo 0, Di Pasquale 15. ALL.: Tomasello

ASD VOLLEY LETOJANNI: Schifilliti 1, Boscaini 12, Torre 19, Saraceno 3, Cavalli L1, D’Andrea 4, Arena 8, Nicolosi 17, Germanà L2. N.e. Giardina, Pappalardo, Mastronardo M., Mastronardo G. ALL.: Rigano

SET: 25-22, 19-25, 11-25, 19-25

ARBITRI: Cerchiari e Tiziani di Varese

TAORMINA

VIDEO


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio