25 Ottobre 2020
news

S. Alessio Siculo - Nino Lo Monaco: "Cari colleghi amministratori, rinunciamo all'indennità di carica per fini sociali per la nostra Comunità".

30-03-2020 18:13 - VALLE DELL´AGRO´
S. Alessio Siculo - Rinunciare ai gettoni di presenza, ma non solo insieme a noi anche gli esperti retribuiti e l’indennità di funzione dei dirigenti comunali. Le somme in un fondo di solidarietà poter utilizzare per superare l’emergenza Coronavirus.

Questa la proposta del consigliere comunale di S. Alessio – Nino Lo Monaco, anzi l’appello che rivolge agli amministratori di S. Alessio Siculo. Un gesto di solidarietà, di grande responsabilità nei confronti della propria cittadinanza, una rinuncia da condividere fino al termine del mandato elettorale (Primavera 2022).

Da cosa nasce questo spirito di rinuncia all’indennità di carica “ in questo momento difficile e triste che attraversa la nostra Nazione, a causa del COVID19 (nostro nemico da combattere) che sta causando dolore e morte, credo che con senso di responsabilità – scrivere nella sua pagina facebook Nino Lo Monaco - per dovere civico ed istituzionale, e nel rispetto della nostra comunità sia arrivato per noi tutti il momento non più procrastinabile di rinunciare alle indennità di funzione ed ai gettoni di presenza da percepire fino alla scadenza del nostro mandato elettorale prevista nel 2022 e nel contempo sia giusto destinare le somme alle casse comunali con l'istituzione di un fondo di solidarietà da poter utilizzare sia nel campo amministrativo che in sede sociale”.

Il suo appello non si rivolge solamente ai suoi colleghi amministratori: “Lo stesso dicasi per gli esperti retribuiti, e per le indennità di funzione dei dirigenti comunali che pure loro potrebbero rinunciare volontariamente al compenso spettante, e/o in alternativa l'amministrazione comunale potrebbe pensare di accorpare e ridurre i 4 settori dirigenziali al fine di risparmiare e rimpinguare il suddetto fondo di solidarietà”.

Consigliere Lo Monaco un’iniziativa lodevole pensa che abbia riscontro da parte dei suoi colleghi:Questa proposta spero venga accolta all'unanimità da tutti noi amministratori, esperti e dirigenti comunali direttamente interessati – sostiene il consigliere comunale Lo Monca - in un momento difficile come questo abbiamo il dovere di dare un segnale forte, segnale di responsabilità e rispetto per il prossimo e di chi ha meno di noi, dei tanti che vivono in uno stato di indigenza e di chi soffre in silenzio con dignità la fame e la povertà.”

Il suo appello si conclude se possiamo dire con un slogan che guarda ad un futuro migliore: “Domani sarà un giorno migliore per noi tutti e per i nostri figli…tutto andrà bene”.



Fonte: di "M.M."
TAORMINA
VIDEO

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio