01 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > Furci Siculo

Lacrime di dolore per Lorena Quaranta: Favara e Furci Siculo: ti salutano"Ciao Dottore"!!

04-04-2020 12:54 - Furci Siculo
Da ieri pomeriggio, Lorena Quaranta dimora nella sua Favara, nel cimitero di Piana Traversa, a salutarla nel suo ultimo viaggio, la mamma, il papà, i fratelli, Don Calogero Lo Bello, il primo cittadino favarese Anna Alba insieme al Presidente del Consiglio Salvatore Di Naro e l’avvocato Giuseppe Barba.

Favara ti saluta: ciao dottore il messaggio del Sindaco Anna Alba, ma ad abbracciare la giovane 27enne è stata l’intera Comunità di Favara, che si è “vestita di bianco” attraverso un lenzuolo bianco steso sui balconi, "Bianco come il suo animo puro, bianco come il colore di quel camice che sognava di indossare per tutta la vita”, un messaggio di vicinanza alla famiglia Quaranta, vista l’impossibilità di prendere parte in seguito all’emergenza Covid-19.

Ma questo non ha tenuto lontano i favaresi che hanno salutato la loro “dottoressa” assistendo dai balconi o dall’uscio di casa lanciando fiori e applaudendo il passaggio del carro funebre.

Una giornata triste per Favara, anche a Furci Siculo (località dove è accaduto la tragica tragedia di quel martedi 31 Marzo dove Lorena è stata strangolata dal suo ragazzo, dove è stato dichiarato lutto cittadino) e Dasà (paese calabro di Antonio De Pace, l’autore del drammatico gesto), le lacrime, il grido di dolore è esploso quando Lorena è arrivata all’altezza della sua abitazione, il carro funebre è stato nel breve istante di fermo accerchiato da cittadini che hanno dato il loro saluto, evadendo i divieti di assembramenti posti per il coronavirus.

Un applauso ha accolto Lorena all’arrivo nello spiazzo antistante il cimitero cittadino, poi il passaggio con la chiusura dei cancelli, il cui accesso era possibile a poche persone. Una breve cerimonia funebre nella cappella del cimitero, dove è stata concessa “la liturgia della parola” e la benedizione finale. Durante le breve esequie, il Sindaco di Favara – Anna Alba ha posto sulla bara di Lorena una corona di alloro, un camice bianco e alloro da parte dell’avvocato di famiglia Giuseppe Bara per la “dottoressa” che si doveva laurearsi nel mese di Luglio in medicina.

Don Calogero Lo Bello ha letto alcuni messaggi (tantissimi), tra le moltissime lettere quella dei genitori di Antonio “Abbiamo perso una figlia pure noi, è una tragedia gigantesca di cui siamo addolorati”.

Il Sindaco di Dasà, Raffaele Scaturchio, un piccolo comune di Vibo Valentia, ha espresso la sua partecipazione e della sua comunità al dolore per Lorena esponendo sul balcone del palazzo municipale un lenzuolo bianco in segno di partecipazione al dolore per Lorena Quaranta.

Anche il Sindaco di Furci Siculo, Matteo Francilia, ha proclamato il lutto cittadino invitando i titolari delle attività commerciali, attualmente autorizzate all’apertura, a sospendere le stesse in concomitanza del rito funebre dalle ore 17 alle ore 17.10 e la cittadinanza in senso di vicinanza alla famiglia di Lorena, ad esporre un lenzuolo bianco dai propri balconi e di accendere un lumino o una candela in concomitanza dell’orario delle esequie di Lorena.

Foto Municipio Dasà - tratta da IlLametino.it

Il servio di Tele Studio 98 sui funerali di Lorena Quaranta.



Fonte: di "M.M."
TAORMINA
VIDEO

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio