19 Agosto 2019

news
percorso: Home > news > Sport

B/1 - Crai Radenza Modica – Sanitaria Si.Com Prestasì Santa Teresa 2-3 (24-26, 23-25, 25-18, 26-24, 14-16)

09-12-2018 18:26 - Sport
Gara vietata ai sofferenti di cuore quella disputatasi sabato pomeriggio al Pallone Geodetico di Modica che ha visto primeggiare le ragazze di mister Jimenez al quinto set nel contesto di una gara equilibratissima. Un derby siciliano che seppur durante la contesa ha fatto registrare qualche momento di acredine (insulti gratuiti dalla ravvicinata tifoseria locale alla Ghezzi e alla Monzio Compagnoni) in un contesto non supportato dagli arbitri che con qualche decisione invertita hanno surriscaldato gli animi, tuttavia a gara terminata, in un clima più disteso si è rivelato occasione chiarificatrice nel corso della quale è stata firmata la “pace” sancita da foto di gruppo, complimenti e auguri vicendevoli e momenti di distensione.

Con i due punti di ieri, il Santa Teresa Volley mantiene la vetta solitaria con un punto di vantaggio su Aprilia (corsara a Lamezia) e su Fiamma Torrese che in casa ha liquidato Cerignola e con due punti su Isernia che però deve ancora usufruire del turno di riposo.

Prima della gara un enorme striscione ha fatto bella mostra di sé: un omaggio della tifoseria modicana al tecnico Corrado Scavino che con la partita di ieri raggiungeva quota 600 panchine in serie B.

Le ragazze del presidente Bartolo Ferro così si presentavano sul parquet: Brioli in palleggio, Sciré opposta, Ferro e Tomaselli di banda, Vujko e Pirrone centrali, Ferrantello libero. Le sette ragazze in questione non saranno mai sostituite da alcuna e pertanto saranno sempre loro a rimanere in campo. Di contro Jimenez, supportato dall’encomiabile Pippo Staiti, schierava Mordecchi in regia, Nielsen posto 2, Ghezzi e Lestini di banda, Cassone e Marlene Ascensao al centro e Silvietta Lanzi libero. Nel corso della gara, per brevi tratti della partita, abbiamo assistito all’avvicendamento di Cassone con Monzio Compagnoni (all’esordio in gare ufficiali con la casacca rosso-blu) e di Nielsen in luogo della recuperata Raquel Ascensao.

Primo set: avvio di marca santateresina. Rosso-blu avanti 1-3 poi anche 2-7 (attacco fuori della Tomaselli) e finanche 5-11 grazie a una fast di Cassone. Timido recupero delle locali ma una palla contesa sul filo della rete messa giù da Tres Jolie Mordecchi fissa il parziale sul 12-16. La rimonta delle modicane si concretizza sul 19-19, grazie a un pallonetto vincente di Fabiola Ferro, che si fanno minacciose portandosi avanti 23-21 (pallonetto di Marianna Vujko). A questo punto decide però di entrare in scena la marziana dal passo felpato Monica Kabir Lestini che va prima a pareggiare e poi a siglare i due punti conclusivi (un murone e un attacco vincente) e prima frazione sofferta che così va appannaggio delle santateresine.

Secondo set: Mordecchi semina il panico nella difesa avversaria con alcuni ace al servizio (0-3) poi Lestini per l’1-4 e un insolito attacco fuori della Sciré fissa il 2-5. Lento ma costante il recupero delle ragazze di casa che fanno capolino con la Ferro per il 9-8. Si gioca punto a punto con scambi al cardiopalma e anche lunghi. Ospiti di nuovo avanti (toh! Lestini again) 14-15 che poi però subisce anche il muro avversario (18-17). Si viaggia a braccetto fino al 23-23 quando un pallonetto vincente di Monica e un attacco sulla rete di Ferro fissano il risultato del secondo set sul 23-25.

Terzo set anch’esso sul filo dell’equilibrio almeno fino al 10-10. Sale in cattedra la Sciré, che da queste parti, a ragione veduta, chiamano “Il Fenomeno” ed è grazie alle sue percussioni che le locali raggranellano qualche punto di vantaggio quando sul 19-17 inseriscono l’acceleratore (due attacchi fuori uno della Ghezzi e uno della Cassone, pallonetto vincente della Ferro e un attacco fuori della Nilesen) finché un tap-in vincente della Pirrone non fissa il parziale sul 25-18.

Quarto set. E’ il set che il Santa Teresa Volley doveva e poteva sfruttare meglio per portare a casa i tre punti. In vantaggio per 9-14 (pallonetto vincente della Lestini) profittando del turno al servizio di Pupona Mordecchi e per 10-15 (veloce della Cassone), le ospiti smarrivano la bussola complice una clamorosa inversione di decisione arbitrale (rosso a Jimenez nella circostanza e punto gratis a Modica per il 17-17) rimettevano la partita in bilico. Sul 24-24 Lestini ha la palla del vantaggio ma non forza, non profittando del turno di muro basso avversario, e prova invece un pallonetto controllato dalla difesa; il punto lo fa poi la Sciré e un attacco fuori di Marlene decreta il 26-24 per capitan Ferro e compagne. Due set pari e si va al tie-break.

Quinto set: com’era ovvio aspettarsi l’equilibrio regna sovrano almeno fino al 7-7 (attacco vincente Ferro). Le ospiti sfruttano il turno al servizio di Mordecchi e si portano sul 7-10 ma le locali non mollano e riagguantano le rosso-blu sul 12-12 e si portano perfino avanti su un ace della Pirrone. Time-out di Jimenez. “Reina” Nielsen, tira fuori gli attributi e in un momento topico della gara attacca con successo e rara freddezza per il pareggio e un attacco fuori della Sciré (!!! that’s incredible) portano le ospiti sul 13-14. Difficile descrivere le emozioni vissute sugli spalti, dopo cinque set equilibratissimi e con tifoserie assordanti con i Diablos giunti da Santa Teresa che non hanno sfigurato, sia pur in numero inferiore, al cospetto dei supporter locali. Sciré si riscatta (e qui è la normalità) per il 14-14. Attacco vincente della Ghezzi e un muro a due Marlene/Mordecchi fissano il parziale sul 14-16 per una gara che sarà ricordata a lungo nella storia della pallavolo siciliana. Due squadre di alta classifica che si sono affrontate a viso aperto nella terza serie nazionale e che meritano ampiamente le posizioni in classifica che occupano.

L’opposta modicana Sciré migliore in campo ma anche capitan Ferro tra le locali ha ben figurato per tecnica e determinazione. Fra le ospiti gran partita di Silvia Lanzi ma lusinghieri giudizi finali per tutte, impagabili protagoniste di un match gagliardo e di un campionato finora di vertice. Lestini a tratti devastante ma da sottolineare la prova di Federica Cassone che con 13 punti dal centro ieri ha viaggiato con medie da banda.

Crai Radenza Modica: Vujko 3, Ferro 20, Pirrone 18, Sciré 30, Tomaselli 5, Brioli 1, Ferrantello (L). N.E.: Sozzi, Cazzetta (L2), Lo Iacono, Gervasi, Gatta. Coach: Scavino

Sanitaria Si.Com Prestasì Santa Teresa: Monzio Compagnoni, Marlene Ascensao 6, Mordecchi 10, Lestini 23, Ghezzi 10, Cassone 13, Nielsen 12, Raquel Ascensao 1, Lanzi (L). N.E.: Surace, Santin, Moschella (L2). Coach: Jimenez

Arbitri: Livia Azzolina di Roma (I) e Marco Gasparrini di Roma (II)

[]

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio