18 Aprile 2024
news
percorso: Home > news > Sport

Il Città di Taormina nei tempi supplementari supera (3-2) la Leonzio

01-05-2023 11:07 - Sport
Il Città di Taormina conquista il pass per la finale playoff grazie al 3-2 sulla Leonzio maturato nei tempi supplementari. Partita con tantissime emozioni: botta e risposta, poco dopo la mezz’ora, tra Lucarelli e Carbonaro. I bianconeri, in dieci per l’espulsione di La Mesa, si portano in vantaggio al 76’ con Sangiorgio. Proprio al 90’, però, Famà pareggia su rigore e nei tempi supplementari, con gli ospiti in nove per il rosso a D’Emanuele, ci pensa Santino Biondo a mettere il sigillo sul passaggio del turno del Città di Taormina. Biancazzurri attesi domenica 7 maggio dalla sfida del De Simone con il Siracusa già qualificato alla finale.

Prepartita: Marco Coppa schiera, davanti a Cirnigliaro, Godino, Echeverria, Trovato e Fragapane; in mezzo al campo ci sono Le Mura e Ferraù, mentre alle spalle di Famà si muovono Lucarelli, Assenzio e Di Mauro.

Primo tempo: Buono l’approccio alla gara del Città di Taormina che prova subito a mettere alle strette la Leonzio. Al 9’ Di Mauro è protagonista di un pregevole slalom personale, chiuso però da un piattone debole che Serafino blocca. Stesso esito, al 13’, per il mancino di Lucarelli che aveva recuperato palla con astuzia sulla rimessa laterale di Urso. Cinque minuti dopo, su corner di Ferraù, Echeverria non arriva per un soffio a colpire la palla con potenza e l’occasione sfuma. Si arriva così al 31’, quando Ricca si libera di Godino, ma il suo rasoterra è respinto coi piedi da Cirnigliaro. Al 35’ il Città di Taormina si porta in vantaggio: pennellata di Famà da destra, Lucarelli sbuca sul secondo palo e insacca di testa la rete dell’1-0.
Neanche il tempo di esultare per i biancazzurri e la Leonzio acciuffa il pari: corner di Urso e testa vincente di Carbonaro da distanza ravvicinata. Palla a centrocampo e Lucarelli prova il numero, ma il suo mancino direttamente dal calcio d’avvio si perde di poco a lato. Finale di tempo emozionante: al 44’ Fabrizio Scapellato, imbeccato da Carbonaro, calcia fuori di poco; al 45’ Le Mesa ferma con la mano la progressione di Di Mauro, subisce la seconda ammonizione in pochi minuti e lascia i suoi in inferiorità numerica.

Secondo tempo: Con la Leonzio in dieci, il Città di Taormina prova a colpire sin dai primi minuti della ripresa, ma le tre conclusioni nei primi dieci minuti non inquadrano la porta. Al 53’, sul solito corner di Ferraù, Lucarelli manda di poco alto; poi tocca a Le Mura sfiorare la traversa con un drop dal limite; infine ci prova anche Di Mauro, bello spunto personale, ma botta alta. La Leonzio si fa vedere su calcio piazzato, ma al 60’ Tornatore in precario equilibrio non inquadra la porta sulla palla messa dentro da Urso.

Il Città di Taormina appare in controllo della partita, Serafino al 69’ respinge la punizione velenosa di Famà, ma al 76’, ancora su palla inattiva, la Leonzio passa in vantaggio. Sangiorgio sbuca a centro area sul corner di Urso e insacca la rete dell’1-2. Coppa, che aveva già mandato in campo Biondo per Assenzio, inserisce adesso Gallardo per Godino. Si gioca poco, ci sono tante interruzioni e si arriva così al 90’, quando l’arbitro Patti ravvisa un tocco di mano di Urso sul cross di prima intenzione di Gallardo. Rigore che Famà trasforma di potenza per il 2-2. Si va così ai supplementari, ma prima c’è spazio per la brutta entrata di D’Emanuele su Gallardo che gli costa l’espulsione diretta.

Tempi supplementari: Con due uomini in più il Città di Taormina crea tante occasioni nel concitato primo tempo supplementare. Subito due opportunità per Biondo e Lucarelli che non inquadrano la porta di un soffio in entrambe le circostanze. Al 98’ anche Ferraù non sfrutta una grande occasione, mentre al 101’ Serafino non trattiene il tiro di Biondo, ma si riscatta subito dopo sul tap-in da due passi di Famà. Allo scadere del primo tempo ecco ancora Ferraù, sinistro alto. Meno occasioni negli ultimi quindici minuti, con il Città di Taormina che trova il gol della sicurezza al 113’: lo segna Santino Biondo che scarta anche Serafino e deposita la sfera nella porta sguarnita concretizzando al meglio l’assist da Famà.

Città di Taormina-Leonzio 3-2 dts
Marcatori: 35' pt Lucarelli, 38' pt Carbonaro (L), 31' st Sangiorgio (L), 45' st Famà (rig), 8' sts Biondo

Città di Taormina: Cirnigliaro, Fragapane (5' sts Caltabiano), Godino (31' st Gallardo), Le Mura, Echeverria, Trovato, Assenzio (20' st Biondo), Ferraù, Famà, Lucarelli, Di Mauro (50' st Orecchio). Allenatore: Marco Coppa. A disposizione: Castrianni, Alessandra, Romeo, Sturniolo, Giorgetti.

Leonzio: Serafino, Sardo, Urso, La Mesa, Tornatore, Panarello (41' st Faraone), Carbonaro, Sangiorgio, Leone (1' st D. Scapellato), Ricca (1' sts Kabangu), F. Scapellato (20' st D'Emanuele). Allenatore: Natale Serafino. A disposizione: Saitta, Aiello, De Luca, Puglisi, Lanza.

Arbitro: Davide Patti di Palermo
Assistenti: Sebastiano Antonio Grasso e Giuseppe Trefiletti di Acireale

Ammoniti: Godino (CdT), Sangiorgio (L), La Mesa (L), Trovato (CdT), Fragapane (CdT), D'Emanuele (L), Famà (CdT), Serafino (L)

Espulsi al 45' pt La Mesa (L) e al 52' st D'Emanuele (L). Saitta e Panarello (L, dalla panchina)

Corner: 8-4 - Recupero: 1' e 8' - Tempi supplementari: 0' e




Fonte: di "Antonio Billè"
Notizie

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie