28 Maggio 2022
news
percorso: Home > news > Attualità

Sesso con minori, indagine choc per tre siciliani su 10 si può fare. Nell´Isola, il 52% degli intervistati afferma di cercare sul Web nuovi amici e rapporti di affetto o amore

11-02-2014 22:20 - Attualità
Palermo. Gli italiani sono molto tolleranti nei confronti del sesso tra un minore e un adulto: più di un italiano su tre, il 38%, ritiene infatti questi rapporti «accettabili». È quanto emerge da un´indagine realizzata da Ipsos per Save the Children in occasione del Safer Internet Day 2014, la giornata dedicata dalla Commissione Ue alla sensibilizzazione dei più giovani a un uso corretto e consapevole di Internet; e l´organizzazione quest´anno in particolare ha voluto sondare il fenomeno dell´interazione sessuale tra minori e adulti, che spesso trova terreno fertile appunto in Internet e in particolare sui social network.
Gli esiti dell´indagine, realizzata a gennaio su un campione di 1.001 persone tra 25 e 65 anni, sono preoccupanti. Tra gli over 45, sono molti coloro che si affacciano alla Rete per colmare un importante vuoto relazionale e affettivo della vita reale: il 37% degli italiani infatti afferma di utilizzare il web - soprattutto i social - per conoscere persone disponibili a fare amicizia o a intrattenere un rapporto di affetto o amore.
Il 28% degli adulti ha tra i propri contatti adolescenti che non conosce personalmente e l´81% degli italiani pensa che le interazioni sessuali tra adulti e adolescenti siano diffuse e trovino in Internet il principale strumento per iniziare e sviluppare la relazione, che può sfociare nell´incontro fisico. Ma dall´indagine emerge anche che circa la metà degli adulti mantiene relazioni costanti esclusivamente virtuali, cioè con persone conosciute e «frequentate» solo attraverso la Rete.
Andando nel dettaglio per regione, dai dati rilevati dall´Ipsos si rileva che le interazioni sessuali tra adulti e adolescenti sono ritenute «accettabili» dal 28% degli adulti siciliani, siano esse virtuali o fisiche. E sempre in Sicilia, il 9% ha tra i propri contatti sui Web social giovani che non conosce personalmente; oltre 1 su 2 vuole trovare in Rete un rapporto di affetto o di amore e per quasi 1 siciliano su 10 l´iniziativa parte dai ragazzi.
Il 52% dei siciliani afferma di utilizzare il Web - soprattutto i social network - per conoscere persone disponibili a fare amicizia o ad intrattenere un rapporto di affetto o amore. E ancora: l´87% dei siciliani pensa che le interazioni sessuali tra adulti e adolescenti siano diffuse e trovino in Internet il principale strumento per iniziare e sviluppare la relazione, che può sfociare nell´incontro fisico. Quasi 1 siciliano su 10 attribuisce la responsabilità dell´iniziativa di contatto esclusivamente agli adolescenti. Il 17% dei siciliani pensa che la relazione sessuale di un minore e un adulto sia sempre consentita in assenza di violenza e costrizione.
Il 49% degli intervistati in Sicilia attribuisce agli adulti la responsabilità dell´iniziativa di contatto nell´interazione con un adolescente, ma secondo il 42% anche gli adolescenti hanno una parte attiva nell´iniziativa del contatto (per il 33% condividono questa responsabilità con gli adulti, mentre per quasi 1 siciliano su 10 sono i ragazzi i principali responsabili). I ragazzi di oggi sono considerati dai siciliani più disinvolti nell´approccio con gli adulti (48%), e sessualmente più precoci (57%), ma comunque impreparati nel gestire una relazione sessuale con una persona matura (29%). La consapevolezza e la parziale accettazione delle relazioni di natura sessuale tra adulti e minori, tuttavia, non esclude il giudizio sugli adulti che intraprendono relazioni di natura sessuale con adolescenti, ritenuti irresponsabili dal 47% degli intervistati o emotivamente immaturi (29%).
Il 48% degli adulti intervistati in Sicilia, inoltre, pensa che gli adolescenti abbiamo comportamenti più disinibiti con gli adulti, il 57% ritiene che abbiano esperienze sessuali più precoci, ben il 60% che raggiungano prima la maturità sessuale ma non quella emotiva, il 50% che abbiano meno pudore. Un intervistato su 4, per contro, ritiene che gli adolescenti siano comunque più maturi di un tempo sotto tutti i profili (27%), e che siano maggiormente in grado di gestire le proprie relazioni interpersonali (28%).


Fonte: di Angela Abbrescia

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

cookie