12 Luglio 2020
news

Savoca: "incombe l´ipotesi di voto di scambio".

29-05-2015 13:39 - VALLE DELL´AGRO´
A poche ore dalla chiusura della campagna elettorale a Savoca, riceviamo in redazione e pubblichiamo quanto segue a firma del cronista Gianfranco Pensavalli.

"Sul voto di Savoca, un bellissimo paese che non per niente è uno dei più belli tra i Borghi d´Italia, arrampicato sui Peloritani e a una mezzoretta da Messina, noto per le mummie e il bar Vitelli legato alle scene de Il Padrino, incombe l´ipotesi di voto di scambio a carico di Nino Bartolotta, strafavorito nella corsa a primo cittadino dove vorrebbero sbarrargli la strada l´imprenditore dolciario Aurelio Rumia e un manipolo di belle speranze, tipo la 20enne Vanessa Bottari, in quota a "Progetto Sicilia Regione d´Europa".

Bartolotta, già assessore regionale alle Infrastrutture, ex segretario provinciale del Pd versione Innovamenti e dunque Francantonio Genovese, ex collaboratore politico di Giovanni Burtone e dell´alcantarino Vincenzo Lo Monte, di professione segretario comunale nella vicina Casalvecchio Siculo, l´avrebbe fatta molto fuori dal vaso con quell´assunzione sospetta a fine aprile di Vincenzo Pasquale, che sarebbe avvenuta in quota ATO4 dopo una chiamata di poche ore a settimana , una cacciata e un ritorno.

Sospetto , per l´appunto, perché per molti savocesi troppo a ridosso dell´uscita allo scoperto, dopo i tentennamenti, di Bartolotta. Chi è il dominus che assume il signor Pasquale Vincenzo?

Suvvia, il commissario Ettore Ragusa, nominato tale due anni fa per ATO Messina 3 e 4 del Dirigente regionale Marco Lupo. E che rassegnò le dimissioni dall´incarico di segretario particolare dell´assessore regionale alle Infrastrutture, mobilità e trasporti, ovvero Nino Bartolotta.

Ragusa, già funzionario dell´assessorato dell´Energia, Dipartimento Acqua e Rifiuti si occupa del settore rifiuti e di bonifica siti inquinati da oltre 20 anni. Negli ultimi anni, Ragusa ha ricoperto l´incarico di commissario in materia di rifiuti in oltre 30 comuni dell´isola, alcuni dei quali sciolti per infiltrazione mafiosa.

Il commento dell´assessore Nino Bartolotta al tempo fu "Ragusa è un funzionario esperto, persona onesta, competente che conosce bene la realtà del settore specie nel messinese. anche se non c´è alcuna incompatibilità tra i due incarichi, apprezzo e condivido tale scelta. segno di rispetto per le istituzioni e di assoluta garanzia e terzietà per il suo operato di commissario straordinario ATO".

Prima che a qualcuno vengano strane: il Ragusa in oggetto non è parente della moglie di Bartolotta, segretaria comunale a Barcellona Pozzo di Gotto. Dunque, ritorniamo al nostro Pasqualino.

Lui è l´emblema di come si possano lanciare messaggi trasversali all´elettorato in sofferenza: io ti posso piazzare qua e là. Se vai a dirlo ad Aurelio Rumia...Che replica: " Fregauntubo di questa storia, tanto lo sanno tutti. Io credo nel mio programma, nel mio progetto che, al primo punto, ha la trasparenza".

Lo sanno tutti? Beh, magari ne parlano di soppiatto nei bar del lungomare della vicina Santa Teresa di Riva, che è mostra i muscoli per la frazione Cantitadi e vorrebbe un po´ di euro- 200.000 -per una storia di confini ma la commissaria Rossana Carrubba cerca mille appigli. Carrubba?

Sì, è anche la segretaria comunale di Torregrotta, dove è in aspettativa per via di un formidabile scazzo con il sindaco Caselli.

Non vi sembra curioso che il commissario sia un segretario comunale come signore e signora Bartolotta?

E in paese- meglio nelle quattro frazioni, deciderà forse Rina- in tanti sussurrano al cronista che la commissaria è tanto ma tanto subalterna a chi l´ha fatta arrivare a Savoca: Bartolotta! Magari è per questo motivo che la signora commissaria ha allungato a Rumia "se vinci lei Savoca verrà commissariata in mesi due?".

Intanto ha tirato fuori come fosse suo il punto 5 del programma di Rumia sul compostaggio. Copiona.

Insomma, campagna elettorale che andrebbe riletta con altre voci panormite tipo Bartolotta che con Crocetta e altri ha un problemino da 2,2 milioni con la Corte dei Conti e uno,ancor più pesante, a Palermo per Sicilia E-servizi.

Voi direte: ma la stampa locale che fa? Uhm... Pippo Puglisi, che copre Tele90 e La Sicilia, è assessore in pectore con Bartolotta e figurarsi se...

Il gazzettiere Giuseppe Puglisi si tiene sottocoperta per via di una familiare parecchio stretta che attende miglior collocazione comunale a Casalvecchio dove Bartolotta è segretario generale.

Capita, ovviamente, in piccole realtà dove il corrispondente non si espone perché, per l´appunto, tiene famiglia. E batte cassa, ovviamente. Per ora può anche bastare. Ma serve un supplemento d´indagine. Puntando Taormina, qualcuno conosce il formidabile maresciallo Vittorio? Per il voto di scambio è parecchio allenato. E conosce un mucchio di signori che il cronista ha chiamato, parzialmente, in causa."


di Gianfranco Pensavalli

La redazione seguirà la notizia, che oggi ci è pervenuta, e al fine di dare spazio per le controrepliche è aperta al confronto e alle risposte degli interessati su citati.


Fonte: redazione

TAORMINA

VIDEO


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account