19 Ottobre 2020
news

Puntualizzazione del Il Sindacato CSA sulla stabilizzazione dei 288 precari.

13-06-2015 18:15 - News MESSINA e PROVINCIA
Messina - La scrivente organizzazione sindacale, in merito alla problematica relativa alle procedure di stabilizzazione dei 288 precari storici dell'Amministrazione Comunale, ribadisce con fermezza, in linea con quanto affermato dal Direttore Generale durante l'ultimo tavolo di concertazione, che le stesse dovranno essere pianificate ed ultimate entro e non oltre il 31/12/2015, senza lasciare nulla al caso o alle facili interpretazioni degli addetti ai lavori.

Non è accettabile che questi lavoratori, impiegati per oltre un ventennio all'interno dei vari dipartimenti del Comune tanto da diventarne, nella maggior parte dei casi, l'ossatura portante possano mettere a rischio, in relazione alla mutevole situazione legislativa nazionale e regionale, alle problematiche economiche-finanziarie di comune e regione e non ultimo alle possibili procedure di mobilità del personale delle Provincie, la propria condizione lavorativa solo per rimpinguare il monte ore pro capite attraverso lo slittamento delle procedure concorsuali negli anni a seguire.

È del tutto evidente che un contratto a 14 ore è assolutamente insoddisfacente nonché lesivo della dignità lavorativa di ciascuno dei lavoratori precari del Comune di Messina, ma è altrettanto vero che, a meno di eventi del tutto imprevisti ed imprevedibili, risulta essere la soluzione al problema che, in questo momento, più di tante altre, tende a salvaguardare ed assicurare l'intero iter di stabilizzazione.

Si rammenta che, in base all'ultima nota divulgata dal Direttore Generale, la differenza di ore settimanali che verrebbe a concretizzarsi, utilizzando le somme assunzionali degli anni 2015 e 2016, con conseguente rinvio delle procedure concorsuali rispettivamente agli anni 2016 e 2017 e cioè 16 e 18 ore settimanali rispetto alle 14 previste qualora le assunzioni si dovessero perfezionare entro il 31/12/2015, sarebbe in assoluto insignificante rispetto ai rischi, sopra menzionati, che nel frattempo si potrebbero palesare.

È altrettanto vero che il processo di stabilizzazione, prospettato dal Direttore Generale., entro il 31/12/2015, ha una valenza solo se le assunzioni e pertanto, la firma dei rispettivi contratti si dovessero concretizzare entro l'anno in corso.

Pertanto si chiede a codesto Ente, nelle more di approvazione del piano di stabilizzazione, di voler predisporre, nell'immediatezza, i documenti economico-ammnistrativi afferenti e propedeutici le procedure concorsuali, necessari per la stabilizzazione dei 288 precari storici dell'Amministrazione Comunale nonché, come più volte affermato dalla stessa Amministrazione, il finanziamento di un apposito capitolo di bilancio che preveda le somme necessarie alla ricontrattualizzazione dei singoli contratti part time a tempo indeterminato del personale stabilizzato.

La R.S.U.
GIORDANO Gaetano
ABBATE Carlo
TAORMINA
VIDEO

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio