10 Luglio 2020
news

Lunedi 7 Marzo 2016 - data storica per la Comunità di Rina e Contura (Savoca), per l´arrivo della "Reliquia" di S. Rosalia.

06-03-2016 11:36 - VALLE DELL´AGRO´
Savoca - Lunedì 7 Marzo 2016 una data storica per la Comunità Parrocchiale di Rina, Contura e S. Francesco di Paola, frazione a valle del Comune di Savoca. Un’evento religioso abbraccerà per la prima volta la reliquia di S. Rosalia, ovvero la “Santuzza” palermitana del Montepellegrino.

Un momento religioso particolare, non solo storico, è la prima volta che la reliquia di S. Rosalia, viene portata nella comunità savocese, dove il culto è fortemente sentito nella frazione di Rina e Contura, viene festeggiata la prima domenica Settembre il simulacro della Vergine viene portato dai suoi devoti per le vie del paese, la Santuzza “va incontro agli ammalati, agli anziani impossibilitati di muoversi.

La “Reliquia” della Santuzza in questi tre giorni sarà portata dal Reggente del Santuario del Montepellegrino – Don Gaetano Ceravolo – per le vie del paese, farà visita agli ammalati di Rina, Contura e S. Francesco di Paola. Momento particolare delle tre giorni, l’incontro Reliquia-alunni della scuola dell’infanzia, Prima e Secondaria. Momenti di profonda riflessione religiosa, un tutt’uno con la Reliquia della giovane Rosalia che visse a Palermo tra il 1130 ed il 1170 durante il Regno di Sicilia di Guglielmo I il Malo e, secondo la tradizione, fu damigella della moglie del re, la regina Margherita.

Si narra che, intorno ai 13/15 anni, il padre, per obbedienza al sovrano, le chiede di sposare il conte Baldovino per ricompensarlo di aver salvato la vita al re. Ne ottiene un rifiuto e la manifestazione del desiderio di lei di darsi alla vita religiosa. Abbandona la casa paterna, accede all’ordine delle monache basiliane, sceglie la vita eremitica e vive, per circa 12 anni, presso una piccola cavità carsica nel bosco della Quisquina, oltre Bivona.

Abbandonata la grotta della Quisquina, Rosalia torna a Palermo e si sofferma per breve tempo nella casa paterna. Successivamente si rifugia presso una grotta, ricca d’acqua, accanto ad un antico altare, prima pagano e poi dedicato alla Madonna, sul Montepellegrino da tempo immemore ritenuto un monte sacro. Qui Rosalia visse in eremitaggio per circa 8 anni, fino alla morte. Molto probabilmente Rosalia nell’ultimo periodo della sua vita (forse qualche mese) si fece murare all’interno della grotta, dove poi morì il 4 di settembre 1160.
Nel 1624, mentre a Palermo la peste decimava il popolo, lo spirito di Rosalia apparve in sogno ad una malata, e poi ad un cacciatore. A lui Rosalia indicò la strada per ritrovare le sue reliquie, chiedendogli di portarle in processione per la città. Così fu fatto: e dove quei resti passavano i malati guarivano, e la città fu purificata in pochi giorni.

Con grande gioia accogliamo la Reliquia di S. Rosalia, scrive in un post su facebook Don Gerry parroco della Parrocchia di S. Rosalia di Rina, l’intera comunità accoglierà Lunedi 7 Marzo con un sentimento filiale il “fiore” Rosalia proveniente da Palermo accompagnata dal Reggente del Santuario Don Gaetano Ceravolo, alle ore 17.00 a Passo Rina per poi proseguire con estrema devozione verso la Chiesa alla “Santuzza” dedicata. Alle 17.30 presentazione della Vita di S. Rosalia e proiezione. Seguirà alle ore 18.30 S. Messa Solenne presieduta da Don Gaetano Ceravolo dell’Opera Don Orione Reggente del Santuario di S. Rosalia sul Montepellegrino (Pa). Al termine fino alle ore 21.00 Preghiera personale e Confessioni.

Martedi 8 Marzo 2016
Ore 9.30: Visita agli Ammalati – Rina.
Ore 15.00: Coroncina della Divina Misericordia in Chiesa a Rina.
Ore 15.30: Visita agli Ammalati – Contura.
Ore 17.30: Accoglienza Reliquia a Passo Rina e proseguimento verso Chiesa S. Nicola (Contura).
Ore 18.30: S. Messa presieduta dal Parroco, al termine Benedizione a tutte le “Donne”. Fino alle ore 21.00 Preghiera Personale e Confessioni.

Mercoledi 9 Marzo 2016
Ore 9.30: S. Messa con le scuole: Infanzia-Primaria-Secondaria a Rina.
Ore 15:00: Coroncina alla Divina Misericordia in Chiesa a Rina.
Ore 15:30: Visita agli Ammalati – S. Francesco.
Ore 17.30:Accoglienza Reliquia in zona Mortilla, presso Icona e proseguimento verso Chiesa di S. Francesco di Paola.
Ore 18.30: S. Messa presieduta dal Parroco.
Ore 21.0: Veglia di Preghiera e di Ringraziamento – Chiesa S. Francesco.

Giovedi 10 Marzo 2016
Ore 8.00: S. Messa in Chiesa a Rina.
Ore 8.30: Partenza per Palermo per accompagnare la Reliquia di S. Rosalia presso il Santuario sul Montepellegrino

TAORMINA

VIDEO


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account