04 Ottobre 2022
news
percorso: Home > news > TAORMINA

Il Teatro Antico di Taormina il sito "superstar" il più visitato dai turisti

13-01-2017 15:03 - TAORMINA
Crescono i visitatori di musei e siti siciliani, anche se gli incassi non sono ancora quelli che alla Regione si augurano. Solo l´orecchio di Dioniso a Siracusa, la Valle dei Templi di Agrigento e il teatro di Taormina hanno fatto registrare incassi a 6 zeri, almeno nei primi sei mesi dell´anno scorso. E probabilmente anche per questo motivo una buona fetta dei finanziamenti europei del periodo 2014-2020 è destinata al miglioramento della fruizione dei siti siciliani.

I dati che riepilogano gli incassi dell´intero 2016 sono ancora in elaborazione. Dunque per fotografare l´appeal dei siti siciliani bisogna attenersi alle rilevazioni del primo semestre rese pubbliche dall´assessorato ai Beni Culturali guidato da Carlo Vermiglio.

Il sito più visitato è il Teatro antico di Taormina: 335.213 turisti per un incasso di 2 milioni e 427 mila euro. Al secondo posto la Valle dei Templi di Agrigento con 288.154 visitatori e un incasso di 1.887.780 euro. Sul gradino più basso del podio c´è la Neapolis di Siracusa con 268.369 visitatori e un incasso di un milione e 716.140 euro. Va detto che in generale se si paragona il primo semestre del 2016 con quello del 2015 si vede che l´incasso è cresciuto da 8 milioni a 555 mila euro a 9 milioni e 848 mila euro.

Tuttavia non tutti i siti sono acchiappaturisti. La provincia di Enna è forte della Villa del Casale di Piazza Armerina che da sola registra un incasso di un milione e 184 mila euro ma il museo archeologico di Aidone si ferma ad appena 22.377 euro e l´area di Morgantina non va oltre i 24.203 euro in sei mesi. Nel Nisseno i tré poli non mettono insieme neppure 5 mila euro di incasso: il complesso Minerario Trabia Tallarita si ferma a 662 euro frutto di appena 181 visitatori paganti (757 gli ingressi gratuiti), il Museo Archeologico di Caltanissetta incassa in sei mesi appena 564 euro con soli 147 paganti. Il museo e l´area archeologica di Gela incassano 3.108 euro.

Non va molto meglio nel Catanese. Fra i musei appena finanziati dalla graduatoria di cui leggete sopra c´è la Casa di Verga che nei primi sei mesi del 2016 ha fatto registrare un incasso di 1.712 euro (452 paganti). La provincia di Catania ha «fatturato» dai suoi 7 musei e siti solo 108.641 euro.

E Palermo? Con i suoi 15 fra monumenti e musei ha incassato 717 mila euro nel primo semestre dello scorso anno: qualcosa in più dei 696.208 euro del corrispondente periodo del 2015. Ma solo il chiostro del Duomo di Monreale (388.093 euro) e San Giovanni degli Eremiti m città (124.501 euro) hanno avuto incassi consistenti. Per il resto, il Castello della Cuba (anche questo fra i destinatari dei nuovi finanziamenti) ha avuto in sei mesi appena 2.676 visitatori paganti Dall´alto, il teatro di Tindari, l´Orecchio di Dionisio a Siracusa e i mosaici di Piazza Armerina per un incasso di 5.106 euro. Il museo d´Arte Moderna (anche questo fra i destinatari di nuovi finanziamenti) nel primo semestre 2016 ha incassato 13.995 euro grazie a 2.732 paganti. Va meglio all´Abatellis (37.742 euro) e al museo di Palazzo Mirto (41.135 euro).

La provincia di Ragusa ha 5 siti. Il Convento della Croce di Scicli, su cui pioveranno 5 milioni di fondi comunitari, è stato visitato nei primi sei mesi del 2016 da 751 persone e ha incassato 1.490 euro.

La provincia trapanese è forte di due delle principali aree archeologiche: Segesta e Selinunte hanno fatto registrare rispettivamente 96.906 visitatori e un incasso di 558.459 euro e 81.792 turisti per un introito di 470.210 euro. Bene anche il museo del Satiro di Mazara che ha incassato 68.037 euro fra gennaio e giugno 2016.

A parte la Valle dei Templi, la provincia di Agrigento è andata forte grazie al Museo archeologico (79.593 euro di incasso) e all´area archeologica di Eraclea Minoa (24.540 euro) mentre la casa di Pirandello si è fermata a 18.874 euro. Nel Messinese buon risultato del museo eoliano Bemabò Brea di Lipari che pur nel periodo meno turistico per un´isola ha fatto registrare 9.778 visitatori paganti per un incasso di 57.693 euro. Mentre l´area archeologica di Tindari, anch´essa fra quelle appena finanziate, ha incassato nei primi sei mesi del 2016, 61.377 euro grazie a 10.611 paganti.

Fonte: Giornale di Sicilia - di gia-pi


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio
refresh


cookie