26 Novembre 2020
news
percorso: Home > news > TAORMINA

Il Teatro Antico di Taormina il sito "superstar" il più visitato dai turisti

13-01-2017 15:03 - TAORMINA
Crescono i visitatori di musei e siti siciliani, anche se gli incassi non sono ancora quelli che alla Regione si augurano. Solo l´orecchio di Dioniso a Siracusa, la Valle dei Templi di Agrigento e il teatro di Taormina hanno fatto registrare incassi a 6 zeri, almeno nei primi sei mesi dell´anno scorso. E probabilmente anche per questo motivo una buona fetta dei finanziamenti europei del periodo 2014-2020 è destinata al miglioramento della fruizione dei siti siciliani.

I dati che riepilogano gli incassi dell´intero 2016 sono ancora in elaborazione. Dunque per fotografare l´appeal dei siti siciliani bisogna attenersi alle rilevazioni del primo semestre rese pubbliche dall´assessorato ai Beni Culturali guidato da Carlo Vermiglio.

Il sito più visitato è il Teatro antico di Taormina: 335.213 turisti per un incasso di 2 milioni e 427 mila euro. Al secondo posto la Valle dei Templi di Agrigento con 288.154 visitatori e un incasso di 1.887.780 euro. Sul gradino più basso del podio c´è la Neapolis di Siracusa con 268.369 visitatori e un incasso di un milione e 716.140 euro. Va detto che in generale se si paragona il primo semestre del 2016 con quello del 2015 si vede che l´incasso è cresciuto da 8 milioni a 555 mila euro a 9 milioni e 848 mila euro.

Tuttavia non tutti i siti sono acchiappaturisti. La provincia di Enna è forte della Villa del Casale di Piazza Armerina che da sola registra un incasso di un milione e 184 mila euro ma il museo archeologico di Aidone si ferma ad appena 22.377 euro e l´area di Morgantina non va oltre i 24.203 euro in sei mesi. Nel Nisseno i tré poli non mettono insieme neppure 5 mila euro di incasso: il complesso Minerario Trabia Tallarita si ferma a 662 euro frutto di appena 181 visitatori paganti (757 gli ingressi gratuiti), il Museo Archeologico di Caltanissetta incassa in sei mesi appena 564 euro con soli 147 paganti. Il museo e l´area archeologica di Gela incassano 3.108 euro.

Non va molto meglio nel Catanese. Fra i musei appena finanziati dalla graduatoria di cui leggete sopra c´è la Casa di Verga che nei primi sei mesi del 2016 ha fatto registrare un incasso di 1.712 euro (452 paganti). La provincia di Catania ha «fatturato» dai suoi 7 musei e siti solo 108.641 euro.

E Palermo? Con i suoi 15 fra monumenti e musei ha incassato 717 mila euro nel primo semestre dello scorso anno: qualcosa in più dei 696.208 euro del corrispondente periodo del 2015. Ma solo il chiostro del Duomo di Monreale (388.093 euro) e San Giovanni degli Eremiti m città (124.501 euro) hanno avuto incassi consistenti. Per il resto, il Castello della Cuba (anche questo fra i destinatari dei nuovi finanziamenti) ha avuto in sei mesi appena 2.676 visitatori paganti Dall´alto, il teatro di Tindari, l´Orecchio di Dionisio a Siracusa e i mosaici di Piazza Armerina per un incasso di 5.106 euro. Il museo d´Arte Moderna (anche questo fra i destinatari di nuovi finanziamenti) nel primo semestre 2016 ha incassato 13.995 euro grazie a 2.732 paganti. Va meglio all´Abatellis (37.742 euro) e al museo di Palazzo Mirto (41.135 euro).

La provincia di Ragusa ha 5 siti. Il Convento della Croce di Scicli, su cui pioveranno 5 milioni di fondi comunitari, è stato visitato nei primi sei mesi del 2016 da 751 persone e ha incassato 1.490 euro.

La provincia trapanese è forte di due delle principali aree archeologiche: Segesta e Selinunte hanno fatto registrare rispettivamente 96.906 visitatori e un incasso di 558.459 euro e 81.792 turisti per un introito di 470.210 euro. Bene anche il museo del Satiro di Mazara che ha incassato 68.037 euro fra gennaio e giugno 2016.

A parte la Valle dei Templi, la provincia di Agrigento è andata forte grazie al Museo archeologico (79.593 euro di incasso) e all´area archeologica di Eraclea Minoa (24.540 euro) mentre la casa di Pirandello si è fermata a 18.874 euro. Nel Messinese buon risultato del museo eoliano Bemabò Brea di Lipari che pur nel periodo meno turistico per un´isola ha fatto registrare 9.778 visitatori paganti per un incasso di 57.693 euro. Mentre l´area archeologica di Tindari, anch´essa fra quelle appena finanziate, ha incassato nei primi sei mesi del 2016, 61.377 euro grazie a 10.611 paganti.

Fonte: Giornale di Sicilia - di gia-pi

VIDEO

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio