28 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > TAORMINA

Gli abitanti di Mazzeo scalpitano per " passare " con Letojanni

23-09-2015 00:39 - TAORMINA
A Mazzeo si fa serrato il dibattito tra i residenti, che in larga parte appaiono stufi di rimanere sotto la giurisdizione di quella Taormina che non si cura della frazione e che perciò vorrebbero passare con Letojanni. Lo scenario è quello ben noto di una frazione abbandonata a se stessa, dove il Comune da diversi anni a questa parte non investe nemmeno un centesimo e dove la politica si ricorda di Mazzeo soltanto nei periodi delle elezioni. Ci si chiede, ad esempio, come mai non siano state attivate nemmeno in questa (ormai trascorsa) stagione turistica le strisce blu. Un danno economico sia per le casse del Comune sia per l´economia della frazione, perché si sarebbe trattato di ingenti somme da poter reinvestire magari proprio per le opere essenziali di arredo urbano e decoro di cui necessita Mazzeo. E, invece, è proseguito il rito del parcheggio gratis per tutti i non residenti, che occupavano spesso gli stalli dei residenti stessi. Dietro la mancata attivazione delle strisce blu, a quanto pare, c´è un problema burocratico, una procedura mai completata dal Comune di Taormina che non lo rende proprietario del lungomare, sino ad ora in possesso del Demanio marittimo.

La questione è stata sollecitata, a più riprese, anche dal delegato della frazione, Salvatore Valerioti. Si tratta di un iter avviato dagli uffici di Palazzo dei Giurati nel lontano 2002 e che necessita di una indispensabile incisività per ultimare quel che altrimenti rischia di rimanere in questi casi incompiuto per chissà quanto altro tempo ancora. Si richiede in questa tipologia di procedura la sdemanializzazione e la concessione demaniale marittima di aree di spiaggia da destinare ad attività turistiche ricreati ve pubbliche. Nel lontano 2002 vi fu la prima richiesta del Comune per la sdemanializzazione, con riferimento ad alcune aree da destinare ad attività turistico ricettive pubbliche.

Nel novembre 2004 fu trasmesso alla Capitaneria di Porto un progetto con il quale il Comune di Taormina esprimeva «l´intenzione di riqualificare il borgo marinaro di Mazzeo, utilizzando anche alcune aree demaniali marittime sia per la viabilità sia per i marciapiedi, piazze e verde pubblico, sia spazi a diretta fruizione del mare, per attività di tipo turistico ricreative e per arredo urbano».

Numerosi incontri si sono già svolti con la Capitaneria di Porto di Messina ed il Demanio Marittimo. Appuntamento a quando per la svolta? < (e.c.).

Fonte: Gazzetta del Sud
TAORMINA
VIDEO

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio