03 Dicembre 2020
news
percorso: Home > news > News Sicilia

Crisi nel Pd siciliano, Crocetta ritenuto principale responsabile: Cambiare governo.

06-03-2014 22:31 - News Sicilia
"Il Partito democratico che Crocetta critica quotidianamente, oltre ad essere la principale forza della ´sua´ maggioranza è anche il partito che, ahimè, lo ha candidato ed eletto alla presidenza della Regione.
Se c´ è un imbarazzo, questo è determinato proprio da Crocetta e dalle sue esternazioni estemporanee e spesso a dir poco confuse, che costringono il Pd siciliano a rimediare alla superficialità e all´ inconsistenza dell´ azione del suo governo". Lo ha detto ieri Mario Alloro, deputato regionale del Pd, in merito ad alcune dichiarazioni sul Pd siciliano rilasciate a Siracusa dal presidente della Regione Rosario Crocetta.

"Sono d´ accordo con il segretario Raciti che propone un nuovo patto di governo - conclude Alloro - ma per compiere questo passo, come dice Cracolici, serve un azzeramento della giunta regionale".

"Il rimpasto è una sciocchezza - ha detto Cracolici martedì - io ho un idea molto più radicale e profonda: dopo un anno di lavoro di questo governo emergono elementi di difficoltà anche con larghi settori dell´ opinione pubblica. Il rimpasto non basta: serve un nuovo governo".
"Questo esecutivo - ha aggiunto - è rimasto in mezzo al guado: non è politico, non è tecnico, è un ´governo del presidente´ che ha raccolto critiche da diversi settori, dai sindacati agli artigiani, dai commercianti agli stessi industriali ai dipendenti della macchina regionale, perfino dai vescovi. Qualche cambio non basta, è indispensabile una svolta profonda".

Per quanto riguarda l´ assenza di esponenti siciliani del Pd nel governo Renzi, Cracolici ha detto: "E´ un fatto grave, pari alla famosa sconfitta per ´61 a zero´, con l´ aggravante che stavolta a ´sconfiggerci´ è stato il Pd nazionale. Ma tutto ciò è causa di una responsabilità del partito siciliano, e in giro vedo troppe lacrime di coccodrillo".

"Chi ha delegittimato la funzione del Pd in Sicilia è stato prima di tutto il Pd siciliano, che ha subìto il principio secondo cui chi vince le elezioni non debba avere propri rappresentanti nel governo dell´ isola".
"In un anno e mezzo - ha proseguito Cracolici - è stata portata avanti una pratica assurda, siamo stati noi stessi i demolitori della nostra rappresentanza politica: se si mette in pratica l´ idea che il Pd non deve avere rappresentanti politici nella giunta regionale, poi non ci si può scandalizzare se esponenti siciliani del Pd non fanno parte del governo nazionale".


Fonte: Quotidiano di Sicilia
MESSINA E PROVINCIA
ECONOMIA & FINANZA

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio