17 Gennaio 2021
news
percorso: Home > news > News Sicilia

Amministrative, in Sicilia si voterà a maggio. Per le Regionali il 29 Ottobre.

10-02-2017 22:07 - News Sicilia
Le Amministrative a maggio, probabilmente nella prima decade, e le Regionali il 29 ottobre. Ecco le due date segnate in rosso nel calendario del governo e dei deputati.

L´assessore regionale agli Enti Locali, Luisa Lantieri, ha preparato due simulazioni con tutte le possibili date utili. Per le Amministrative c´è da evitare alcune coincidenze: la principale è quella che riguarda il G7 previsto a Taormina per il 27 e 28 maggio: in quel week end non ci può essere ne primo turno ne ballottaggio. E poiché il governo vorrebbe evitare di arrivare a giugno, la soluzione che la Lantieri proporrà alla giunta è quella di fissare il primo turno il 7 maggio. Anche se lo stesso assessore ammette che c´è chi pressa per anticipare perfino alla fine di aprile.

Rosario Crocetta preferisce la data del 4 giugno per le Amministrative che porteranno a eleggere 129 nuovi sindaci. Perde quota quindi l´ipotesi di anticipare tutto al 7 maggio, perché i ballottaggi arriverebbero a ridosso del G7 di Taormina previsto per il 27 e 28 maggio. L´alternativa sarebbero il 23 o 30 aprile ma, segnala l´Ufficio elettorale della Regione, in questi due casi i ballottaggi cadrebbero nel ponte fra il 25 aprile e il primo maggio. Prima che la data diventi ufficiale, tuttavia, passerà ancora del tempo e molto influirà la scelta del governo nazionale su Amministrative ed eventuali Politiche anticipate perché la Sicilia potrebbe agganciarsi optando per l´élection day come ha ricordato ieri l´assessore agli Enti Locali, Luisa Lantieri

Intanto l´assessorato ha diffuso l´elenco dei 129 Comuni chiamati al voto. Gli unici due capoluoghi sono Palermo e Trapani ma ci sono molti centri di primo piano: in totale andranno alle urne 1.611,557 elettori, un terzo del totale.

Sarà quindi un test dal fortissimo valore politico. Soprattutto in vista delle Regionali dell´autunno. E qui la data da scegliere offre meno opzioni: lo Statuto prevede che le elezioni si svolgano in un periodo compreso fra quattro settimane prima e due dopo la data scelta nel 2012. Cinque anni fa si votò il 28 ottobre e quindi secondo molti all´Ars quest´anno si opterà per il 29 ottobre. In ogni caso si potrà andare poco avanti o poco indietro.

E questo smentisce le voci di possibili rinvii al 2018: «Bufale prive di fondamento giuridico» sintetizza il presidente dell´Ars, Giovanni Ardizzone.
ECONOMIA & FINANZA

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio