25 Giugno 2024
news

Si è conclusa l'edizione 2024 dell'Hack4Tourism "See Sicily Beyond Climate Changes: Messina and Surroundings"

01-06-2024 19:36 - News MESSINA e PROVINCIA
Si è conclusa l'edizione 2024 dell'Hack4Tourism "See Sicily Beyond Climate Changes: Messina and Surroundings". Organizzato da Open Data Playground (ODP) in collaborazione con l'Università di Messina e il supporto tecnico di Palantir. L'hackathon ha avuto l'obiettivo di esplorare e sviluppare soluzioni innovative per promuovere un turismo sostenibile in Sicilia, in risposta alle sfide poste dal cambiamento climatico.

Partecipazione e Collaborazione Internazionale - L'evento ha visto la partecipazione di 77 concorrenti, organizzati in 15 teams, tra cui 71 studenti universitari dell'Università di Messina e 6 studenti delle scuole superiori locali (IIS Verona Trento). Questa edizione, difatti, ha anche permesso agli studenti delle scuole superiori di Messina di collaborare e competere al fianco di universitari, arricchendo così l'esperienza formativa e promuovendo lo scambio di conoscenze tra diverse fasce d'età. Significativa è stata la presenza di studenti internazionali, che ha rappresentato l'87% dei partecipanti, sottolineando l'attrattiva globale dell'evento e l’internazionalità di UniMe.

Altra interessante statistica è stata la partecipazione per genere, che ha visto un buon 25% di donne, percentuale al di sopra delle medie nazionali di iscritte in informatica (10-20%). Durante gli otto giorni di competizione online, i partecipanti hanno avuto accesso alla piattaforma Palantir Foundry, che ha permesso loro di analizzare dati climatici e turistici, sviluppare modelli predittivi e creare presentazioni promozionali utilizzando l'intelligenza artificiale generativa.

Progetti Innovativi e Soluzioni Sostenibili I team hanno lavorato su diverse sfide multidisciplinari, tra cui l'analisi dell'impatto del cambiamento climatico sulle tendenze turistiche e la creazione di strategie di marketing per promuovere il turismo sostenibile in Sicilia. Utilizzando dataset climatici e turistici regionali, i partecipanti hanno sviluppato proiezioni future per due scenari climatici: uno moderato con un aumento di temperatura di 1°C nei prossimi dieci anni e uno estremo con un aumento di 3°C. Le soluzioni proposte includono strategie di adattamento per mitigare gli effetti negativi e sfruttare le opportunità emergenti, come la promozione del turismo fuori stagione e lo sviluppo di infrastrutture resilienti al clima nell’isola. Cerimonia Finale e Riconoscimenti

La cerimonia di premiazione si è svolta il 27 maggio presso l'Università di Messina, in formato ibrido, con trasmissione in diretta sul canale YouTube di Open Data Playground. La Giuria, composta dal Dr. Aldo Razzino di ODP, il Dr. Giuseppe Arrigo di Innesta, i Proff. Salvatore Distefano, Giacomo Fiumara, e Marco Scarpa di UniMe, ha valutato i quattro team finalisti – CodeCompass, CUS, Pirates e Internazionali che hanno presentato i loro progetti.

Il team vincitore ha ricevuto due certificazioni Palantir del valore di $1.000 ciascuna, mentre i primi tre team classificati hanno ricevuto un albero zeroCO2 per ogni membro, simbolo del loro impegno verso la sostenibilità.

Ringraziamenti e Prossimi Passi Un sentito ringraziamento va a tutti gli organizzatori, partecipanti e sponsor che hanno reso possibile questo evento. Nello specifico, vogliamo ringraziare

● Il Gruppo di Coordinamento composto da Salvatore Distefano (Professore Ordinario di Informatica presso UniME), Giacomo Fiumara (Professore Associato di Informatica presso UniME), Marco Lucio Scarpa (Professore Ordinario di Sistemi di Elaborazione presso UniME)
● La Direzione Scientifica, composta dai Coordinatori supportati da Enrico Nicosia (Professore Associato di Geografia economico-politica presso UniME), Francesco Paolo Campione (Professore Associato di Museologia e Storia dell’Arte presso UniME), Giuseppe Arrigo (CEO di INNESTA S.r.l.) e Angelo Zaia (CEO di SmartMe.IO);

● Il Comitato Tecnico, composto dai Dr. Claudia Licari, Sabrina Mezzatesta, e Carlo Pedalà, studenti del Dottorato in Scienze computazionali di UniMe. Un ringraziamento speciale va anche ai Patrocini ottenuti da AGID e dall’Università di Messina. Il successo dell’Hack4Tourism Messina 2024 dimostra come la collaborazione tra giovani talenti, istituzioni accademiche e partner tecnologici possa generare soluzioni innovative per affrontare le sfide globali.

Siamo lieti di annunciare che i progetti sviluppati durante l'evento saranno considerati per l'implementazione concreta, e ci auguriamo di vedere un impatto positivo sul turismo sostenibile in Sicilia. Vi diamo appuntamento alla prossima edizione di Hack4Tourism Sicily 2025, con nuove sfide e opportunità.
Notizie

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie