26 Maggio 2022
news
percorso: Home > news > Roccalumera

Roccalumera - "Rischio idraulico Torrente Allume" interrogazione della minoranza

04-11-2021 20:59 - Roccalumera

Roccalumera - E' stata presentata un'interrogazione da parte del gruppo di minoranza Rita Corrini, Ivan Crementi, Tiziana Maggio, Antonino Scarci, il tema del contendere "Rischio idraulico Torrente Allume"

Ecco cosa mettono in evidenza i consiglieri di minoranza del Comune di Roccalumera che hanno chiesto che l'interrogazione venga inserita all’o.d.g. e discussa con urgenza la seguente interrogazione.

P R E M E S S O

che le precipitazioni verificatesi in questo periodo autunnale e in particolar modo quelle tra il 24 e 26 ottobre c.a. hanno determinato situazioni a rischio idrogeologico ed idraulico che hanno destato non poche preoccupazioni circa lo stato dei torrenti in generale e del Torrente Allume in particolare specie nelle aree in prossimità del centro abitato e di attraversamento della SS.114;

che il Torrente Allume presenta dei tratti in cui le quote del letto dell’alveo e degli argini appaiono fortemente ravvicinati con un dislivello insufficiente per contenere eventuali piene; tale situazione - presente soprattutto nel tratto a cavallo del ponte dell’autostrada – è aggravata dalla presenza di cumuli di detriti di ogni genere e di folta vegetazione che possono ostruire il deflusso delle acque;

che l’ultima mozione presentata dalla minoranza “ Interventi urgenti per la messa in sicurezza del torrente Allume” e discussa nel C.C. del 28/11/2019 che impegnava l’Amministrazione ad avviare con urgenza i lavori di messa in sicurezza dei torrenti, finanziati con fondi a carico della Protezione Civile, e ad attivarli comunque nel caso di ulteriori ritardi del concreto avvio degli interventi già finanziati dando priorità assoluta a quelli in corrispondenza dei centri abitati e degli attraversamenti carrabili, con particolare riguardo al torrente Allume, è stata approvata all’unanimità;

C O N S I D E R A T O - che, nel malaugurato caso si verifichi un’esondazione delle acque torrentizie, la tracimazione potrebbe coinvolgere anche la SS 114 e le abitazioni poste nelle immediate vicinanze causando gravi danni;

che tale problematica è risaputa in quanto più volte i consiglieri di minoranza l’hanno portata all’attenzione dell’Amministrazione;

R I L E V A T O

che non risultano ancora essere stati effettuati gli auspicati interventi di messa in sicurezza degli argini di cui si è ampiamente discusso nella mozione prot. n. 25865 del 15/11/2019 di cui alla delibera di C.C. n. 61 del 28/11/2019, nonostante sia stata redatta ed approvata una variante relativamente al progetto “Lavori per il ripristino muri d’argine e risagomatura alveo e consolidamento versanti torrente Allume, Sciglio e S. Nicola” con l’aggiunta di ulteriori lavori pari ad €. 50.975,85 per un importo complessivo di €. 153.098,41 compresi oneri sicurezza ed escluso IVA, giusta determina dirigenziale n. 556 del 20/08/2021;

che il verificarsi di forti precipitazioni potrebbe essere causa di eventi alluvionali con asporto di detriti che potrebbero costituire ostacoli o restringimenti al deflusso delle acque con rischio di esondazione e pericolo per la pubblica e privata incolumità;

che il rischio di eventi alluvionali non è remoto in quanto, nell’ultimo periodo, si sono susseguite giornate di allerta rossa a rischio idrogeologico per le perturbazioni che si sono formate nel Mar Mediterraneo, diramate dalla Protezione Civile;

che tali fenomeni, purtroppo, si sono verificati in altre aree della Sicilia Orientale ed hanno provocato morti e danni ingenti anche per il mancato preventivo svuotamento degli alvei torrentizi;

Per quanto premesso, considerato e rilevato,

INTERROGANO IL SINDACO E L’ASSESSORE AL RAMO

Per sapere

- quali interventi di messa in sicurezza degli argini del torrente Allume sono stati programmati , in particolare nella parte vicina al viadotto autostradale, al fine di scongiurare danni sulla viabilità principale della SS114 ed agli immobili ricadenti nelle immediate vicinanze;

- le eventuali motivazioni che non hanno consentito di programmare i superiori interventi, nonostante le dichiarazioni di impegno assunte dall’Amministrazione Comunale durante la discussione nel C.C. del 28/11/2019;

- se si ritiene di intervenire urgentemente, con quali tipi di interventi e con quale tempistica, al fine di scongiurare situazioni di rischio e pericolo per la pubblica e privata incolumità.



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

cookie