19 Settembre 2021
news
percorso: Home > news > Attualità

Orti, coltivazione in serra, costruire e progettare arredi le azioni del progetto "Costruiamo il Futuro"

27-05-2021 15:33 - Attualità
Le attività presso gli istituti Ferraris di Ragusa, Vittorini di Donnalucata, Portella della Ginestra di Vittoria, Fermi di Vittoria, Verga di Modica, Cataudella di Scicli, al Convento del Rosario di Scicli, al Neglia Savarese di Enna e all’IIs Isa Conti Vainicher di Lipari “Costruiamo il Futuro”, nonostante il periodo pandemico, non si ferma e raccoglie i frutti di mesi di intenso lavoro. Le attività sono tutte rivolte ai ragazzi in età scolare, dentro e fuori le aule.

Le azioni di “Costruiamo il Futuro”, selezionato dall’impresa sociale “Con i bambini" nell'ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, sono molteplici. In questa fase sotto i riflettori le attività di “Spazi condivisi” e “Laboratorio ambiente”. Tutto sotto l’egida di Rosanna Venerando, coordinatrice del progetto per la Coop. Nuovi Orizzonti di Vittoria quale ente capofila. Una rete che continua a garantire il proprio sostegno a ragazzi, famiglie e comunità nonostante l’emergenza Covid-19.

Nell’ambito di “Spazi condivisi” e “Laboratorio ambiente”, i ragazzi degli istituti Ferraris di Ragusa, Vittorini di Donnalucata (Scicli), del centro diurno del Convento del Rosario di Scicli, del Portella della Ginestra di Vittoria, del del Fermi di Vittoria, del Cataudella di Scicli, del Neglia Savarese di Enna e del Verga di Modica, IIs Isa Conti Vainicher di Lipari si sono rimboccati le maniche per rendere concreti progetti densi di collaborazione, creatività e abilità pratiche.

L’attività "Spazi Condivisi" dell'Istituto G. Ferraris di Ragusa ha visto coinvolti 11 allievi delle classi terze nella realizzazione di due panchine da esterno e nella decorazione dei contenitori di raccolta differenziata. Gli allievi hanno messo fin da subito in evidenza le ottime capacità organizzative, pratiche e di problem solving. Per la decorazione dei contenitori è stato utilizzato materiale di riciclo da applicare secondo la logica della differenziata, utilizzando scampoli di stoffa, tappi di plastica e di alluminio, ritagli di carta colorata e bottiglie di plastica.

La realizzazione delle panchine da esterno ha previsto l'utilizzo di blocchetti in cemento come supporto e travi in legno come seduta. I ragazzi nella giornata del 20 maggio hanno consegnato ufficialmente alla scuola lo spazio da loro realizzato, consegnando anche una targa ai docenti per ringraziarli dell’opportunità concessa.

Giorni intensi anche per i ragazzi dell'Istituto Elio Vittorini di Scicli e Donnalucata. All’opera 21 gli allievi della classe seconda B dell'Istituto, con la scelta dell'auditorium come ambiente su cui intervenire, scegliendo inoltre la lettura e la sua importanza come tema centrale dell' intervento. Da ciò la scelta di attrezzare l'Auditorium con due librerie, un leggìo e piccoli oggetti decorativi realizzati a mano. Le librerie sono state assemblate dagli allievi seguendo le istruzioni riportate nel manuale di montaggio. Totalmente a mano invece la realizzazione del leggio di legno grezzo, successivamente dipinto e impreziosito con applicazioni in carta e cartone che rappresentano libri. Per arricchire le scaffalature ancora vuote, i ragazzi hanno dato voce alla creatività artistica, realizzando piccoli oggetti decorativi con materiali di riciclo.

Con l' utilizzo del pirografo sono stati inoltre realizzati piccoli quadretti lignei che riportano massime, aforismi e pensieri sul valore della lettura. Al Verga di Modica ed al Cataudella di Scicli invece l’impegno dei ragazzi è servito per la realizzazione di panchine in legno nello spazio esterno della scuola. Mentre i ragazzi del centro diurno Maria.SS. del Rosario di Scicli hanno valorizzato tutto il cortile esterno con murales e ripristinato il campetto da calcio.

All’ingresso dell ’IIS Fermi di Vittoria, così come dell’I.C. Portella della Ginestra di Vittoria gli studenti hanno voluto realizzare uno spazio facilmente fruibile quale luogo di dialogo e di relazioni tra "Pari" ma anche con gli "Altri". Un’area colorata e che profuma di libri. Hanno ideato tavoli componibili per la comunicazione circolare, armadietti colorati, comode sedute e librerie circolari, per riporre oggetti disponibili a tutti.

Il “Laboratorio ambiente”, è proprio il caso di dirlo, inizia a dare i primi frutti. Al Centro diurno del Convento del Rosario di Scicli i ragazzi, sempre coordinati dai referenti del progetto Costruiamo il futuro, hanno lavorato per realizzare un piccolo orto. Uno spazio verde sistemato, ripulito e preparato adeguatamente. Nei prossimi mesi i ragazzi raccoglieranno quello che hanno seminato, sviluppando il senso del gruppo e dell’appartenenza ad uno spazio.

Al Portella della Ginestra (Vittoria) il Laboratorio Ambiente ha previsto la coltivazione biologica in serra nel giardino della scuola dedicato alla memoria dei piccoli Alessio e Simone D’Antonio. La terra per sviluppare il legame col luogo, un patto dalla microcomunità-scuola alla città. Ad Enna, in fattoria sociale continuano le attività del laboratorio ambiente con i ragazzi dell’IC. Neglia Savarese .

Mentre a Lipari i ragazzi dell’IIs Isa Conti Vainicher, a causa delle difficoltà per raggiungere dalle vicine Isole la scuola, hanno deciso che il loro spazio condiviso sarà virtuale con la raccolta di indagine su spazi comunitari, ambiente scuola e contesto di vita. Tema di indagine Scuola e isola… come li vorrei? Si andrà ad approfondire cosa piace, quali siano le cose da valorizzare e quelle da modificare, quali servizi manchino. I ragazzi hanno condiviso, in questo spazio virtuale, tutte le informazioni e riflessioni riguardanti tale argomento. Un ringraziamento da parte del Progetto va a tutti i dirigenti scolastici e ai referenti per l’impegno sempre crescente.

Il progetto “Costruiamo il Futuro” vede la cooperativa sociale Nuovi Orizzonti quale ente capofila ed altri 22 enti partner coinvolti in Sicilia, in tre province (Ragusa, Enna, Messina) e in 10 comuni. E’ stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori.

Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org”.

di "Alessia Cataudella"


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio