23 Febbraio 2024
news

La Città Metropolitana di Messina protagonista della giornata conclusiva della “Settimana della Macchia Mediterranea”

24-11-2023 09:21 - News MESSINA e PROVINCIA

La Macchia Mediterranea al centro delle attività di sensibilizzazione ambientale del Nodo In.F.E.A. di Palazzo dei Leoni. Il Centro di Educazione Ambientale AssoCEA Messina APS, partner della VI Direzione “Ambiente e Pianificazione” Servizio “Tutela Aria e Acque” Nodo In.F.E.A. della Città Metropolitana di Messina, dal 14 al 21 novembre, in occasione delle celebrazioni della “Settimana della Macchia Mediterranea”, ha realizzato una serie di eventi legati alla salvaguardia ambientale di un ecosistema delicato e fragile, che occupa circa un sesto dell'area totale del bacino del Mediterraneo e ospita una grande diversità di specie animali e vegetali, alcune delle quali sono considerate in via d'estinzione.

Nell’ultima giornata di appuntamenti, in calendario a Palazzo Trigilia di Noto, la mattinata è stata dedicata alla ”Giornata Nazionale degli Alberi” con incontri e proiezioni che hanno registrato la partecipazione dell’assessore alla Ecologia del Comune di Modica, Samuele Cannizzaro, della vice presidente vicaria di AssoCEA Messina APS, Angela Foti, delle Giacche Verdi di Bronte e di una delegazione di docenti e studenti del Liceo Classico Istituto di Istruzione Superiore “Matteo Raeli”.

L’assessore regionale al Territorio ed Ambiente, Elena Pagana, ha proceduto alla consegna delle menzioni di “Custodi della Macchia Mediterranea” a varie personalità che si sono distinte nell’azione di sensibilizzazione e di tutela ambientale come Corrado Figura, sindaco di Noto, Gianluca Pannocchietti di “Radice Sicula Agricoltore Custode” e Paolino Uccello, etnoantropologo e guida naturalistica.

Tra i premiati anche Giuseppe Cacciola, ex funzionario di Palazzo dei Leoni, a lungo riferimento per i temi ambientali nella provincia di Messina (riconoscimento ritirato dalla responsabile del Nodo In.F.E.A. della Città Metropolitana di Messina, Grazia La Fauci).

Nel pomeriggio, presso il Salone di Rappresentanza "Mario Scelba" di Caltagirone, si è svolto un secondo evento che ha visto gli interventi del sindaco calatino Fabio Roccuzzo e dell’assessore regionale alla Transizione Ecologica Lara Lodato.

Nel corso dell’assegnazione delle menzioni di “Custodi della Macchia Mediterranea” all’assessore Lodato, all’Istituto d'Istruzione Superiore "Cucuzza-Euclide" di Caltagirone e al presidente dell'associazione di volontariato ambientale “Il Ramarro”, Renato Carella, la responsabile del Nodo In.F.E.A., Grazia La Fauci, ha consegnato l’attestato di partecipazione al progetto “Futuri Cittadini Responsabili 2.0”, per l’annualità 2022/2023, alla prof.ssa Giuliana Lo Porto, docente dell’Istituto comprensivo “Piero Gobetti” di Caltagirone.

Sia a Noto che a Caltagirone, è stato proiettato il docufilm “La Macchia Mediterranea in Sicilia: tra Paesaggio e Biodiversità”, realizzato dal Nodo In.F.E.A. della Città Metropolitana di Messina, in collaborazione con AssoCEA Messina APS.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie