28 Settembre 2021
news

Il Commissario Santi Trovato firma il Consuntivo del Consiglio Metropolitano di Messina

15-01-2021 12:59 - News MESSINA e PROVINCIA
L’Ing. Santi Trovato si è insediato nel ruolo di “Commissario straordinario del consiglio Metropolitano” il 20 febbraio 2020, sulla base dell’incarico conferito dal Presidente della Regione Siciliana con decreto n. 511/GAB del 17 febbraio 2020, “nelle more dell’insediamento degli organi degli Enti di Area Vasta che dovrebbero essere eletti con elezioni di secondo livello”

Dal suo insediamento il Commissario ha dovuto affrontare le pesanti problematiche economiche dell’Ente, di competenza del Consiglio Metropolitano, in un contesto che diventava sempre più difficile a causa del diffondersi della pandemia da COVID 19, per cui si è reso necessario approvare in linea prioritaria le “Misure straordinarie di semplificazione in materia di organi collegiali, ex 73 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18. Determinazione dei criteri per la tenuta delle sedute dell'Organo consiliare in modalità telematica a distanza”.

Si è passati quindi all’esame dei bilanci pregressi, giungendo alla approvazione, il 24 aprile, del Documento Unico di Programmazione e del Bilancio di Previsione pluriennale 2020/2022 e successivamente il 20 maggio alla approvazione del Bilancio consuntivo 2019.

L’approvazione di questi due strumenti finanziari, è stato un passaggio fondamentale, avvenuto dopo cinque anni dall’approvazione dell’ultimo bilancio pluriennale, che ha messo in sicurezza l’Ente dal punto di vista finanziario, consentendo l’utilizzo di quelle importanti risorse che, pur essendo nella disponibilità dell’Ente, non erano utilizzabili per mancanza di bilancio.

Si è in conseguenza avviato quel circuito virtuoso: amministrativo, contabile, tecnico e contrattuale, che ha dato inizio concreto all’iter di realizzazione dei tanti progetti bloccati dalle problematiche finanziarie. La Città Metropolitana ha potuto ricominciare a fare le cose che gli competono: fornire servizi ai cittadini, realizzare opere, costruire infrastrutture, manutenere ed assicurare la sicurezza di scuole e strade, vigilare sull’ambiente.

Da sottolineare che si giunge a questo importante risultato, che mette in sicurezza i conti dell’Ex Provincia, dopo un iter travagliato che ha visto il Sindaco Metropolitano, Cateno De Luca, spendersi in prima persona per giungere alla definizione positiva degli strumenti contabili e finanziari dell’Ente, anche nei confronti delle Istituzioni Nazionali e Regionali, ottenendo la rimodulazione, al pari delle altre ex Province del territorio nazionale, di quel “prelievo forzoso ” operato dallo Stato sulle risorse dirette, che ha lasciato gli Enti intermedi senza risorse, esponendoli al reale rischio di dissesto.

Il bilancio triennale di previsione 2021/2023, ultima incombenza contabile del 2020, è stato approvato dall’ing. Santi Trovato, con i poteri del Consiglio Metropolitano, il 24 dicembre, quindi per la prima volta dopo un decennio, entro il termine stabilito dalla normativa regionale.

Si tratta di uno strumento che vale complessivamente € 226.766.532,63, e consentirà alla Amministrazione attiva di avviare profondi processi di infrastrutturazione del territorio, di manutenzione della viabilità provinciale ristrutturazione e messa in sicurezza degli edifici scolastici, ed ha già consentito la stabilizzazione dei 91 precari trentennali della Città Metropolitano di Messina.

Nel corso del 2020 è stato inoltre adottata la nuova bozza di Statuto dell’Ente, che allinea la Città metropolitana di Messina ai più recenti indirizzi normativi regionali e nazionali, e sono state approvate 169 delibere di riconoscimento di debiti fuori bilancio da sentenza, frutto degli squilibri finanziari degli anni scorsi.

“L’approvazione del Bilancio pluriennale 2020/2023 della Città Metropolitana” ci dice il Commissario Santi Trovato, “ è la conclusione di un impegno costante che in soli dieci mesi ci ha consentito di approvare il bilancio pluriennale 2020/2022 ed il consuntivo 2019, mettendo in sicurezza l’Ente dal punto di vista finanziario, ma nello stesso tempo è la testimonianza di una diversa sensibilità da parte della politica nazionale e regionale nei confronti delle ex Province e, nel contempo, dello straordinario lavoro di reperimento di risorse, di razionalizzazione degli uffici realizzato in questi anni dalla azione politica del Sindaco Metropolitano Cateno De Luca da una parte e dalla competenza ed efficienza dell’apparato tecnico-amministrativo dell’Ente dall’altra. Un lavoro straordinario che ha dato tranquillità finanziaria all’ente, consentendo, tra l’altro, la stabilizzazione del personale precario dell’Ente

"Un ringraziamento particolare" - ha continuato l'Ing. Trovato - "va rivolto al Segretario Generale Avv. Maria Angela Caponetti, al Capo di Gabinetto dott. Francesco Roccaforte e alla dott.ssa Tripodo che hanno coordinato gli Uffici nella puntuale predisposizione degli atti e nel complesso lavoro di redazione degli strumenti finanziari.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari