21 Ottobre 2021
news

Casalvecchio Siculo: Un cittadino "denuncia" il degrado in cui versa la frazione S. Pietro e Paolo D'Agrò. FOTO

07-06-2021 15:13 - VALLE DELL´AGRO´
Casalvecchio Siculo - Una cosa è certamente sicura, il territorio del Comune di Casalvecchio Siculo è senz’altro vasto, un dato di fatto che non consente agli amministratori comunali di poter mantenere il proprio “paese” in maniera decoroso, pur con tutta la buona volontà è l’impegno dei 12 consiglieri comunali “tutti sotto la stessa maggioranza” non può passare inosservato il degrado in cui versa la frazione S. Pietro, dove vi è ubicata l’Abbazzia dei Santi Pietro e Paolo d’Agrò uno fra i più interessanti siti basiliani fondati in Sicilia in epoca normanna.

Uno stato di salute davvero indegno, non è un bel biglietto da visita per i turisti che si recano a visitare l’antico Monastero Basiliano, nessun intervento, il tutto lasciato al proprio destino, ecco che un cittadino casalvetino nei giorni scorsi sulla propria pagina Facebook ha lanciato il grido di allarme sulle condizioni della frazione S. Pietro, postando alcune foto dove dimostrano l’attuale degrado in cui versa l’area che porta al luogo ricco di storia per le sue antiche radici.

A mostrare il tutto ai casalvetini è stato Salvuccio Santoro, un semplice cittadino che ha deciso di indossare i panni di consigliere di minoranza propositiva “finora assente”. “Da ora in avanti inizierò a segnalare tutte le cose che non vanno così da spronare il Sindaco ad una più attenta valorizzazione dei luoghi più belli del nostro Comune – ha dichiarato Salvuccio Santoro - da oggi il sottoscritto farà quel ruolo di minoranza propositiva, finora assente, anche se il Consiglio Comunale può contare su 12 consiglieri di maggioranza (ndr Maggioranza e Minoranza da alcuni mesi hanno trovato un’intesa di collaborazione politica), non credo che all’interno non ci sia dissenso ma per il quieto vivere tutto si ferma a normali rimostranze. Al nostro Sindaco piace avere il potere assoluto, deve però sapere che il potere assoluto in una sola parola significa mancanza di dialogo."Anarchia"

Nella sua presa di posizione nell’essere da stimolo per gli amministratori, Salvuccio Santoro (nella foto) si rivolge alla cittadinanza, ma soprattutto ad una fascia in modo particolare “Chiedo a tutti i giovani Casalvetini di aiutare il Sindaco a capire che i servizi da fare sono tanti, che molti servizi non funzionano e che altri non ci sono per niente

Salvuccio Santoro non si limita a fare risaltare il degrado della frazione S. Pietro “nel mio posto di alcuni giorni fa, mi sono limitato a parlare di San Pietro ma potrei parlare anche di altre località del Comune di Casalvecchio dove alcuni servizi sono scarsi o addirittura inesistenti”.

Non è solo critico Salvuccio Santoro nei confronti degli amministratori “il Sindaco ha fatto anche delle cose buone. Più di tutto mi piace l’iniziativa del Borgo fiorito, ma in questa iniziativa credo bisogna coinvolgere anche le frazioni abbandonate a se stesse. Questo per far capire che con il dialogo ed il confronto si lavora, con il potere assoluto si sfregia la democrazia”.

Da notare che nel suo post su Facebook il cittadino Salvuccio Santoro, ha citato più volte la parola “Sindaco” mai il suo nome, lo diciamo noi “Marco Saetti”.





Fonte: di "M. Muscolino"

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari