02 Dicembre 2020
news
percorso: Home > news > TAORMINA

TAORMINA: Assistenza Disabili, tra diritto da garantire e promesse disattese

27-02-2017 17:22 - TAORMINA
Taormina - Mentre a Taormina è tempo di preparativi per l´evento dell´anno e della storia cittadina, il G7, di caratura internazionale, impazza il Carnevale e con esso anche gli animi di molti cittadini che si considerano presi in giro dalle promesse della P.A. locale, oggi disattese, in merito al diritto e rispetto delle ore di assistenza "domiciliare" per i diversamente abili e "igienico personale" a favore degli alunni diversamente abili non autosufficienti nella scuola pubblica.

I diversamente abili, uniti ai propri familiari, si stanno mobilitando per le vie cittadine affinché venga garantito quanto è stato promesso dal Vice Sindaco Mario D´Agostino, ovvero il monte ore di assistenza, 18 ore settimanali, a supporto dei portatori di handicap e agli alunni non autosufficienti, seguito poi dall´annuncio di una clausola ad hoc per evitare il licenziamento degli operatori d´assistenza, che temevano il licenziamento con la precedente cooperativa che operava a Taormina.

I tempi di criticità, per chi già vive situazioni gravi di disabilità, è stato assicurato sarebbero stati brevi, il tempo strettamente necessario per indire una "manifestazione di interesse" e dare il via al bando di gara nei primi giorni di gennaio.

Tutto questo accadeva il 29 dicembre scorso all´interno della sala consiliare di Palazzo dei Giurati, dove una delegazione di genitori dei portatori di handicap ha incontrato per l´appunto il vice Sindaco e appreso le mosse che si sarebbero compiute per intervenire a sostegno dei disabili e dei lavoratori specializzati.

I Bandi di Gara sono stati eseguiti e come riportano gli atti documentati e scaricati dal sito del Comune stesso, l´Area Servizi alla Persona, con Determinazione n° 34 del 14.02.2017, si "Determina di affidare provvisoriamente la gara per il servizio di Assistenza Igienico-Personale a favore degli alunni diversamente abili nella scuola pubblica Materna , Elementare e Media –Anno 2017 all´Associazione "Progetto Vita Consorzio di Cooperative Sociali" con sede legale in Caltagirone (CT)..." "per una spesa complessiva di € 75.655,44 iva inclusa".

Con la Determinazione n° 33 del 14.02.2017, sempre l´Area Servizi alla Persona "Determina di aggiudicare provvisoriamente la gara per il servizio di Aiuto Domestico relativo a disabili gravi in situazione di gravità nella città di Taormina anno 2017 all´Associazione Ialite Onlus con sede legale in Maniace (Ct)..." "per una spesa complessiva di € 121.493,74 iva inclusa".
Sembra fatta!

Invece no, le criticità per i portatori di handicap non migliorano con queste risoluzioni, a detta degli stessi interessati che in questi giorni lamentano e protestano, giustamente, una decurtazione di ore d´assistenza a loro promesse.

"Si tratta di disabilità gravi, accertate nel corso di questi anni, che non possono di certo vedersi ridotto il tempo e la cura dell´assistenza a loro favore, se non dopo un attento esame di una Commissione specifica sanitaria che attesti una possibile riduzione di ore nell´assistenza", così ha dichiarato Carlo Talio, raggiunto via social.

A domanda "quante ore di assistenza vi vengono fornite? Carlo Talio risponde "A Me 8 Max 8 Figlio di F.... 8. Poi ci sono a chi ridotte a due/4 i nuovi a alcuni 6 e poi hanno tagliato anche le ore alle assistenti x mantenerle tutte... ".

In una realtà tale, le famiglie di chi è colpito da disabilità grave non può far fronte alle necessità dei propri cari e sono nate, come si è suddetto, lamentele e proteste all´indirizzo dell´amministrazione locale, ribattezzata ´Pinocchio´, proprio perché stanchi delle bugie a loro proferite dall´ente preposto al servizio e tutela socio sanitaria dei propri concittadini diversamente abili.

E´ la forma di protesta che la portavoce dei portatori di handicap, Francesca Buciunì, insieme ad altri, sta portando per la via principale di Taormina, il C.so Umberto, la "sfilata di Pinocchio" proprio in questi giorni carnevaleschi, spingendo una carrozzina nella quale è seduto il pupazzo di legno più famoso del mondo, nato dalla penna di Collodi.

Una protesta che nasce per sensibilizzare l´opinione pubblica sul grave momento che queste famiglie e i disabili taorminesi, stanno vivendo da lunghe settimane, senza dimenticare le professionalità degli operatori assistenziali che vivono altresì eguali disagi.
Famiglie taorminesi sono snervate da promesse o dichiarazioni non mantenute, vorrebbero che quanto sia dovuto loro, per diritto, dato e rispettato, senza ledere ulteriormente la dignità personale.

Articolo di Rosa Salsa

Alleghiamo contributo video della seduta tenutasi a Palazzo dei Giurati lo scorso dicembre per ricordare cosa è stato promesso e, a detta dei portatori di handicap, non ancora mantenuto.


MESSINA E PROVINCIA
VIDEO

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio