25 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > VIDEO

Raccolta firme lavoratori stagionali del turismo Taormina - Giardini per difendere la categoria. Interviste e foto.

25-05-2020 09:30 - VIDEO
Dopo la protesta della settimana scorsa con la provocazione della consegna delle schede elettorali, ritornano nuovamente in piazza i ragazzi, anzi gli “Stagionali Taormina-Giardini Naxos” del settore turismo messo in ginocchio dal Covid-19. Per l'intera giornata di Domenica 24 Maggio dalle 10.30 alle 18.00 nella piazza antistante il Municipio di Giardini Naxos hanno effettuato una raccolta di firme da presentare alla Regione Sicilia per aiutare i lavoratori con un sostegno economico nel sostenere la crisi del comporta dove le prospettive di una assunzione sembra alquanto remota.

Ecco l'iniziativa di ieri portata in essere da Roberto Sabato, Gabriele Puglia, Rosalba Longo e Francesco Tizzone con l'operazione di una sottoscrizione da presentare al governo regionale. Chi si è presentato al banco delle firme ha sottoscritto tale documento:
“È giunto il momento che la Regione Sicilia prenda posizione:
O con Noi
O senza di Noi
Chiediamo l'appoggio e il sostegno alla Nostra Battaglia per i Nostri Diritti e contro l'emarginazione sociale che subiamo da decenni e che in questo periodo delicato di emergenza è venuta fuori in tutta la sua deplorevole ingiustizia.
Noi Cittadini, Lavoratori del turismo, insieme pretendiamo Pari Dignità.
La stessa Dignità sociale che lo Stato assicura a ogni altra occupazione professionale.
La Regione Sicilia in qualità di Istituzione, direttamente coinvolta, è in Dovere di schierarsi.
O con Noi
O senza di Noi
Chiediamo in altresì modo:

1) il riconoscimento di nuove forme di sostegno e aiuto che possano coprire, nella totalità del tempo, il danno causato dall'emergenza che ha messo di fatto in ginocchio l'intero comparto e un'intera categoria ovvero numerose famiglie ritrovatesi senza lavoro ed entrate economiche.
Si auspica una riforma delle attuali condizioni Naspi in previsione dell'autunno/inverno 2020/21;

2) il riconoscimento di un'unica categoria di lavoratori che ha pari doveri e pari diritti aldilà di qualsivoglia cavillo burocratico: non siamo codici ma cittadini della Repubblica Italiana;

3) il rispetto delle attuali condizioni contrattuali previsti dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) e la reale tutela dei diritti dei lavoratori del turismo, nell'impegno dello Stato in una lotta senza quartiere contro i trasgressori e il lavoro in nero.

Abbiamo realizzato delle interviste a Gabriele Puglia, Francesco Tizzone e Roberto Sabato.



Fonte: Di "M. Muscolino"
TAORMINA
VIDEO

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio