29 Settembre 2022
news
percorso: Home > news > Cultura

Presentato il volume "Le Isole Eolie" di Pietro Lo Cascio: "Luoghi e natura di Sicilia".

29-03-2018 23:07 - Cultura
E´ stato presentato a Palazzo dei Leoni il libro "Le Isole Eolie" di Pietro Lo Cascio, primo volume della collana "Luoghi e Natura di Sicilia" edita dalla casa editrice Danaus.

L´opera illustra la storia naturale dell´arcipelago attraverso una rassegna aggiornata delle conoscenze su evoluzione geologica e biodiversità; le Isole Eolie rappresentano un sistema vulcanico insulare unico nel Mediterraneo per complessità e varietà e per tale ragione sono state inserite dall´UNESCO tra i "Patrimoni dell´Umanità", il primo riconosciuto in Italia per i valori naturalistici e ambientali

L´incontro organizzato dalla Direzione Ambiente, dal dirigente ing. Armando Cappadonia e dal direttore delle riserve naturali dott.ssa Maria Letizia Molino, è stato patrocinato dall´Arpa Sicilia ed inserito nelle attività del laboratorio regionale InFEA.

Il dibatto è stato introdotto dal Segretario generale dell´Ente, avv. Maria Angela Caponetti, cui ha fatto seguito la relazione dell´autore che ha sottolineato la presenza nell´arcipelago eoliano delle specie vegetali più rare della flora europea, come la silene vellutata di Panarea e il citiso delle Eolie che, insieme alle numerose specie vegetali tipiche della macchia mediterranea, caratterizzano il paesaggio dell´arcipelago, e delle oltre quaranta specie di uccelli nidificanti, tra i quali il falco della regina, la berta maggiore e l´uccello delle tempeste.

Sono quindi intervenuti la naturalista Anna Giordano, direttore della riserva naturale "Saline di Trapani e Paceco", che ha trattato i rischi degli uccelli migratori lungo la rotta tra l´Europa e l´Africa a causa del bracconaggio e della insufficienza delle aree naturali di sosta.

Il geologo Palmiro Mannino ha illustrato la formazione e l´evoluzione geologica di questo caratteristico arco insulare vulcanico unico nel Mediterraneo mentre il prof. Mannino ha descritto i cambiamenti geomorfologici dei versanti e della linea di costa dell´isola di Salina ed, in particolare, la formazione delle valli sospese che si possono osservare lungo le falesie di Pollara ed ha evidenziato l´arretramento della linea di costa per gli intensi fenomeni erosivi tipici delle isole di origine vulcanica, che ha determinato la scomparsa delle spiagge.

I lavori sono stati coordinati dalla dott.ssa Domenica Lucchesi che ha sottolineato l´importanza del testo da utilizzare quale strumento di educazione ambientale rivolta agli studenti ed ai cittadini tutti.



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio
refresh


cookie