18 Ottobre 2021
news
percorso: Home > news > News Sicilia

L´Assessore Lagalla: In arrivo 190 milioni per le scuole siciliane.

16-01-2018 23:16 - News Sicilia
Il 70% delle scuole in Sicilia ha bisogno di adeguamenti, e per questo arriveranno 190 milioni di euro dal Ministero, ma non vi è allo stato nessun pericolo immediato. L´assessore regionale alla Pubblica istruzione Roberto Lagalla arriva a Siracusa per verificare di persona l´inizio dei lavori al liceo polivalente Quintiliano, dove nei giorni scorsi si è verificato il cedimento di un´ampia porzione di intonaco che ha provocato il ferimento lieve di due studentesse.

Dal 2011, il dirigente scolastico Giuseppe Mammano ha scritto lettere alla Provincia regionale e poi al Libero Consorzio, segnalando la situazione. Oggi ringrazia l´assessore perché subito dopo il crollo sono arrivati i tecnici del Genio civile. «Non tutte le scuole siciliane sono sicure, mancano degli adeguamenti che faticosamente dovranno essere apportati. Di certo non ci sono scuole – aggiunge l´assessore regionale Roberto Lagalla – che propongono pericoli imminenti o gravi.

A Siracusa si è registrata una criticità evidente, le istituzioni hanno fatto sinergia tra loro, infatti i lavori sono iniziati immediatamente». Impegni precisi sono arrivati sull´erogazione dei finanziamenti per l´adeguamento delle scuole.


Fonte: di "Alessandro Ricupero"

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari