29 Maggio 2022
news
percorso: Home > news > News Sicilia

L´Ars respinge la norma nazionale del terzo mandato dei Sindaci nei Comuni al di sotto dei 3 mila abitanti.

15-02-2018 15:55 - News Sicilia
"Bocciato in I Commissione all´Ars il recepimento della norma nazionale che consentirebbe ai Sindaci dei Comuni sotto i 3 mila abitanti, di svolgere il III mandato.

"L´AnciSicilia esprime la propria contrarietà rispetto alla decisione assunta dalla I Commissione all´Ars di bocciare, senza un adeguato confronto, la norma che prevede la possibilità anche per i sindaci siciliani di comuni con popolazione fino a tremila abitanti di svolgere il terzo mandato". Lo ha detto Leoluca Orlando, presidente dell´Associazione dei comuni siciliani.

"Come è noto nel resto d´Italia – ha aggiunto il segretario generale dell´Associazione, Mario Emanuele Alvano – i sindaci possono essere eletti per tre mandati consecutivi, così come previsto dall´art.1 comma 138 della legge 56/2014 (Legge Delrio)". "Quanto avvenuto oggi all´Ars – ha concluso Orlando – non tiene in considerazione il ruolo istituzionale dei comuni. E´ utile ricordare al legislatore regionale che alcune limitazioni nei confronti dei sindaci non hanno eguali per altre cariche istituzionali e che nelle piccole realtà, dove talvolta vi è una forte carenza di candidati a sindaco, esistono persone che decidono di sacrificarsi per i propri comuni accettando pesanti responsabilità per assicurare una continuità istituzionale e per garantire, con il proprio contributo, professionalità e competenza"

Ritengo scandaloso che per colpa di deputati eletti tra le fila del centrodestra oggi si è bocciato un disegno di legge che aiuta i piccoli comuni ad avere un proprio rappresentante". Così, in una nota il Capogruppo di Forza Italia all´Ars, Giuseppe Milazzo, che aggiunge: "È sotto gli occhi di tutti che, a causa delle condizioni di grande difficoltà in cui vessano i Comuni, oggi sia difficile trovare amministratori esperti e disponibili a candidarsi. È scandaloso – incalza il Capogruppo forzista – che esponenti del Pd, i quali vantano mandati che vanno ben oltre le 3 legislature, di fatto vietano ai Sindaci di candidarsi per la terza volta". Conclude il capogruppo di Forza Italia all´Ars: "Viviamo in un periodo di grande ipocrisia, in cui si predica quotidianamente, sia da membri del Pd che del M5S, l´urgenza di allinearsi al resto del Paese, per pura convenienza. Quella bocciata oggi è una norma nazionale e faremo di tutto per riproporla".

"Non mi ha mai convinto una norma che preveda il terzo mandato per i sindaci dei comuni sotto i tremila abitanti. Oggi in I commissione Ars il mio voto contrario e´ stato determinante per bocciare tale disegno di legge (sei contro cinque)". Lo afferma Vincenzo Figuccia, deputato regionale dell´Udc. "Credo che la materia vada regolamentata meglio e non con norme ad hoc in vista delle elezioni amministrative di primavera magari – aggiunge – per garantire qualche piccolo feudo elettorale. Anche negli enti locali c´e´ bisogno di rinnovamento nelle Istituzioni. L´epoca dei sindaci per tutte le stagioni deve finire".


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

cookie