04 Ottobre 2022
news
percorso: Home > news > Attualità

Indagine: pochissimi automobilisti rispettano i pedoni.

30-12-2014 20:48 - Attualità
Sono pochi gli automobilisti italiani che si fermano quando si trovano di fronte a un pedone che sta attraversando la strada sulle strisce pedonali, e pochi quelli che si fermano dove esistono impianti semaforici pedonali e dove ci sono semplicemente gli attraversamenti. È quanto emerge da un monitoraggio dell´Asaps (Associazione sostenitori amici della polizia stradale) sul rispetto del diritto di precedenza dei pedoni negli attraversamenti pedonali in cinque fra le più importanti città italiane: Milano, Firenze, Roma, Napoli e Palermo.

Complessivamente sono stati presi in esame, nel mese di dicembre, 2.000 tentativi di attraversamento (400 per ciascuna città) e di questi ne sono stati esaminati 200 in prossimità di un passaggio pedonale regolato da impianto semaforico dedicato (cioè un semaforo di utilizzo esclusivamente pedonale) e 200 in prossimità di un attraversamento pedonale cosiddetto libero, cioè con strisce e non regolato.

Secondo i risultati registrati nelle ore diurne dai referenti e volontari dell´Asaps, fra i cinque capoluoghi di regione monitorati la città nella quale, complessivamente, gli automobilisti si sono maggiormente fermati a dare la precedenza ai pedoni è Milano con il 47%; segue Firenze con il 43%, Palermo con il 39%, Napoli con il 38%, mentre la maglia nera spetta alla Capitale con 30%.
Se poi si differenziano le percentuali a seconda del tipo di attraversamento, è stato rilevato che sempre a Milano si fermato il maggior numero di automobilisti quando si sono trovati di fronte a un impianto semaforico pedonale (72%); segue Firenze con il 68%, Palermo con il 66%, Napoli con il 59% e di nuovo Roma si pone all´ultimo posto con una percentuale inferiore alla metà degli esaminati, cioè il 45%.

Notevolmente più basse, invece, le percentuali di automobilisti "corretti" se si analizzano i dati della precedenza su semplici attraversamenti pedonali "zebrati", cioè non regolati da un semaforo: a Milano soltanto il 22% dei conducenti si è fermato, a Firenze e Napoli il 18% a Roma il 15% e a Palermo il 12%.

Nel complesso solo 790 conducenti su 2.000 attraversamenti registrati si sono fermati. Come dire, sottolinea l´Asaps, che il 60,5% degli automobilisti non concede il dovuto diritto di precedenza ai pedoni neppure negli attraversamenti protetti e a loro dedicati. A tal proposito l´Asaps ricorda che secondo l´articolo 191 del Codice della Strada, il conducente di un veicolo che non dà la precedenza a un pedone che attraversa sulle strisce è passibile di una contravvenzione da 162 a 646 euro e della decurtazione di 8 punti dalla patente di guida.


Articolo di Giancarlo Cologgi

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio
refresh


cookie