24 Settembre 2020
news

Incredibile ma vero: Dopo 17 anni "bandi di concorso" per nuove assunzioni al Comune di Messina.

13-01-2017 14:19 - News MESSINA e PROVINCIA
"L´adozione del primo concorso, dopo 17 anni per nuove assunzioni nel Comune di Messina, è la conferma del grandissimo lavoro di risanamento attivato in questi tre anni e mezzo dalla nostra Amministrazione". Lo dice il sindaco della città dello Stretto, Renato Accorinti, commentando i 51 posti (30 nuovi e 21 per progressione verticale) banditi dal segretario generale e direttore generale, Antonio Le Donne, nei giorni scorsi.

"In questi anni, malgrado i nuovi vincoli e la riduzione di trasferimenti - spiega il primo cittadino -, si è riusciti a mantenere il continuo rispetto del patto di stabilità, che era stato sforato nel 2011 e nel 2012, e a fuoriuscire da una conclamata condizione di deficitarietà strutturale, che si era determinata nel 2012".

Ma il sindaco sottolinea anche l´azione che ha portato a "ripristinare l´equilibrio di bilancio, assorbendo i deficit del 2011-13, e generare significativi avanzi di gestione con cui affrontare l´armonizzazione contabile e assorbire la riduzione di trasferimenti". Ma anche il risanamento della gestione corrente dell´azienda trasporti e il recupero dei "tempi fisiologici di adozione degli strumenti di bilancio". Grazie a questo "virtuoso cammino", ricorda Accorinti, già nel 2015 è stato autorizzato dalla Commissione interministeriale il programma per il personale, che prevede la stabilizzazione dei contrattisti e l´incremento dell´organico comunale.

Fino al 30 dicembre scorso sono stati complessivamente 237 i dipendenti stabilizzati (157 quelli comunali e 80 della partecipate). Il piano triennale prevede entro il 2018 la stabilizzazione di altre 53 unità. "C´è chi ´mantiene´ i precari e il precariato, che da decenni sono al tempo stesso uno scandalo e un formidabile serbatoio di voti. Dare dignità e libertà ai lavoratori, e prospettiva e stabilità alle loro famiglie, è per noi un dovere e un obiettivo politico di primaria e assoluta importanza" spiega Accorinti.

Ma la politica per il personale non si ferma qui. "E´ pronto lo schema di contratto decentrato che modifica i criteri di valutazione del personale, sopprimendo la concessione ´a pioggia´ degli istituti contrattuali aggiuntivi - conclude il sindaco - e prevediamo di discutere in giunta entro gennaio il regolamento della performance e di concludere nel più breve tempo possibile la ricontrattualizzazione per i dipendenti part-time, portando tutti a 27 o 32 ore"

Fonte: Adnokronos
TAORMINA
VIDEO

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio