05 Dicembre 2022
news

Incredibile ma vero: Dopo 17 anni "bandi di concorso" per nuove assunzioni al Comune di Messina.

13-01-2017 14:19 - News MESSINA e PROVINCIA
"L´adozione del primo concorso, dopo 17 anni per nuove assunzioni nel Comune di Messina, è la conferma del grandissimo lavoro di risanamento attivato in questi tre anni e mezzo dalla nostra Amministrazione". Lo dice il sindaco della città dello Stretto, Renato Accorinti, commentando i 51 posti (30 nuovi e 21 per progressione verticale) banditi dal segretario generale e direttore generale, Antonio Le Donne, nei giorni scorsi.

"In questi anni, malgrado i nuovi vincoli e la riduzione di trasferimenti - spiega il primo cittadino -, si è riusciti a mantenere il continuo rispetto del patto di stabilità, che era stato sforato nel 2011 e nel 2012, e a fuoriuscire da una conclamata condizione di deficitarietà strutturale, che si era determinata nel 2012".

Ma il sindaco sottolinea anche l´azione che ha portato a "ripristinare l´equilibrio di bilancio, assorbendo i deficit del 2011-13, e generare significativi avanzi di gestione con cui affrontare l´armonizzazione contabile e assorbire la riduzione di trasferimenti". Ma anche il risanamento della gestione corrente dell´azienda trasporti e il recupero dei "tempi fisiologici di adozione degli strumenti di bilancio". Grazie a questo "virtuoso cammino", ricorda Accorinti, già nel 2015 è stato autorizzato dalla Commissione interministeriale il programma per il personale, che prevede la stabilizzazione dei contrattisti e l´incremento dell´organico comunale.

Fino al 30 dicembre scorso sono stati complessivamente 237 i dipendenti stabilizzati (157 quelli comunali e 80 della partecipate). Il piano triennale prevede entro il 2018 la stabilizzazione di altre 53 unità. "C´è chi ´mantiene´ i precari e il precariato, che da decenni sono al tempo stesso uno scandalo e un formidabile serbatoio di voti. Dare dignità e libertà ai lavoratori, e prospettiva e stabilità alle loro famiglie, è per noi un dovere e un obiettivo politico di primaria e assoluta importanza" spiega Accorinti.

Ma la politica per il personale non si ferma qui. "E´ pronto lo schema di contratto decentrato che modifica i criteri di valutazione del personale, sopprimendo la concessione ´a pioggia´ degli istituti contrattuali aggiuntivi - conclude il sindaco - e prevediamo di discutere in giunta entro gennaio il regolamento della performance e di concludere nel più breve tempo possibile la ricontrattualizzazione per i dipendenti part-time, portando tutti a 27 o 32 ore"

Fonte: Adnokronos

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio
generic image refresh


cookie