22 Ottobre 2021
news
percorso: Home > news > TAORMINA

Incendio a Taormina: Momenti di panico sulla A18 direzione Catania, gli automobilisti per scappare dal fumo e fiamme costretti all´inversione di marcia. La Statale 114 in tilt. Foto e Video.

03-07-2017 10:23 - TAORMINA
Terrore sulla A18 auto contromano tra fumo e fiamme sulla Messina - Catania. Centinaia di automobilisti sono rimasti intrappolati intorno alle ore 14.30 di ieri pomeriggio sull´autostrada dopo lo svincolo di Taormina a causa di un incendio che , scoppiato nelle colline, ha raggiunto la A18 rendendola impercorribile, anche a causa di una fitta coltre di fumo gli automobilisti per allontanarsi dai roghi e dal fumo spinto dal forte vento, hanno fatto una improvvisa inversione in maniera autonoma, procedendo nel senso opposto.

Molti automobilisti hanno chiamato con i telefonini la polizia stradale che non appena è giunta nella zona ha chiuso per circa un´ora il tratto di autostrada tra Giardini Naxos e Roccalumera . Anche sulla Statale 114 il traffico è andato in tilt da Letojanni a Mazzeo sino a Spisone, Mazzarò e Isolabella dove si è formato una lunga fila in direzione Catania.

Un pomeriggio di fumo che ha invaso non solo le due carreggiate dell´autostrada e della Statale 114 ma anche i numerosi "bagnati" che si stavano godendo lungo il litorale taorminese una giornata al mare hanno dovuto fare il contro con il fuori programma della cenere indirizzata verso la spiaggia dal vento. Tanti hanno deciso di anticipare il rientro.

I primi focolai dell´incendio in mattinata verso le 8 nella zona nella zona di Spisone, ritardano gli interventi, anche perché i Canadair erano impegnati in altri siti, le fiamme causa forte vento si estendono rapidamente adesso a prendere fuoco Monte Ziretto, ecco quello che non ti aspetti l´incendio divampa rapidamente sulla vegetazione con la coltre di fumo che invade prima l´autostrada, poi la statale fino ad arrivare in spiaggia.

Siamo intorno alle ore 14.30 nessuna ancora ha lanciato l´allarme per avvertire gli automobilisti in transito sulla A18 e i vacanzieri decidono di lasciare le spiagge pensando ad una possibile emergenza, di fare rientro a casa, entrano in autostrada dal casello di Taormina Nord, dopo duecento metri subito dopo la galleria dello svincolo in direzione Catania gli automobilisti si trovano di fronte uno spettacolo imprevisto: fiamme che invadono la carreggiata con il fumo che inizia ad entrare nella galleria che sta sotto Taormina.

E´ il panico, caos totale con auto in mezzo alla strada che tentano di tornare indietro facendo inversione di marcia. Finalmente intorno alle 15.00 il casello di Taormina viene chiuso con gli automobilisti in transito sull´autostrada sono stati obbligati per alcune ore a uscire ai caselli di Roccalumera e Giardini Naxos. Poi l´arrivo di due Canadair e delle squadre della Forestale per domare le fiamme, in serata il tutto è rientrato nella normalità.

Ore 8.15 - scoppia il rogo nella zona di Capo Taormina. Vengono lanciati i primi allarmi mentre le fiamme si estendono rapidamente a causa del forte vento.
Ore 13.35 - arriva il primo Canadair che fa rifornimento di acqua in mare e rovescia il liquido nell´area in fiamme. Un quarto d´ora dopo arriva un secondo velivolo.
Ore 14.15 - Continua l´opera di spegnimento delle fiamme dall´alto, ma nel frattempo l´incendio è sceso sino a l´ambire l´autostrada Messina - Catania.
Ore 14.30 - è caos sull´autostrada. Decine di automobilisti che vanno verso Catania, invertono la marcia per sfuggire alle fiamme.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari