02 Aprile 2020
news

"Il simbolo del centro storico savocese" l'Eremo Monte Calvario affidato all'Ass. A'NIMOS.

23-03-2020 10:00 - VALLE DELL´AGRO´
Savoca - Il Civico Consesso savocese all’unanimità dà il via libera all’Approvazione schema di convenzione per la gestione dell’Eremo Monte Calvario per finalità culturali e di promozione turistica. Un accordo di collaborazione tra il Comune di Savoca guidato dal Sindaco Nino Bartolotta, sito di proprietà del Comune e l’Associazione A.S.D. A’NIMOS del Presidente Pina Basile in un progetto di “percorsi di arte sacra”, ovvero ad un turismo legato alle tematiche attinenti la spiritualità e di turismo reliogioso.

In quest’ottica l’Associazione culturale A’NIMOS prima di Natale aveva fatto richiesta dell’utilizzo dell’Eremo Monte Calvario per svolgere attività legate alla cultura, ricerca, studio, valorizzazione e conoscenza della storia di Savoca e del territorio, con l’obiettivo di creare uno spazio condiviso di lavoro che garantisca la qualità dei luoghi in una prospettiva di turismo sostenibile religioso.

“L’Eremo è un luogo di grande bellezza e che merita di essere valorizzato – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Nico Salemi Scarcella - iniziativa pregevole e meritevole per la valorizzazione del centro storico e per puntare su un turismo di qualità”.

Ritorna alla luce il luogo simbolo del centro storico di Savoca: Nell’anno 1000 dimoravano alcuni monaci basiliani provenienti dall'Abbazia della Chiesa dei Santi Pietro e Paolo d'Agrò. In rovina, nel 1735, venne dato ai Gesuiti che provvidero a restaurare la Chiesa. Nel 1735, i Gesuiti vi edificarono le Stazioni della Via Crucis. Ancora oggi, ogni anno, durante la Settimana Santa, ha luogo, in questo sito, la rappresentazione della Passione di Cristo. Nel 1999, l'Arcidiocesi di Messina ha venduto questo antico manufatto al Comune di Savoca che ha provveduto a ristrutturare e valorizzare il sito storico, anche se negli ultimi anni è rimasto chiuso. Adesso con l’accordo di collaborazione Comune – A’NIMOS l’opportunità di poter valorizzare un luogo ricco di storia in un centro storico-culturale, rendendolo fruibile per finalità turistico-culturali.

Cosa prevede lo schema di Convezione tra le due parti: L’accordo prevede che il Comune dovrà garantire la collaborazione del personale comunale nel reperimento di tutte le informazioni utili e monitorare, vigilare sulle attività svolte dall’Associazione.

L’Associazione A’NIMOS provvederà alla pulizia dei locali, alla manutenzione ordinaria, al pagamento delle utenze e di tutte le spese legate all’uso dell’immobile.



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio