22 Gennaio 2021
news
percorso: Home > news > Cronaca

900 volatili stipati su furgone non idoneo. Sanzioni per 2000 euro ed animali sottoposti a vincolo sanitario.

19-10-2017 21:24 - Cronaca
Quaglie, pernici e fagiani. 900 esemplari stipati dentro un furgone diretto a Palermo. Gli Agenti del Distaccamento della Polizia Stradale di Barcellona P.G. hanno individuato e fermato il mezzo ieri, in località Bazia di Furnari nel corso di specifici servizi autostradali predisposti dal Compartimento di Catania e dalla Sezione di Messina.

Dagli accertamenti effettuati sul mezzo i poliziotti hanno evidenziato che il furgone era privo delle caratteristiche funzionali necessarie per il quel tipo di attività. Erano state infatti apportate alcune modifiche "artigianali", mai sottoposte alle necessarie verifiche tecniche della Motorizzazione. Inoltre, gli animali venivano trasportati senza che il proprietario avesse al seguito le prescritte autorizzazioni e le relative dichiarazioni di provenienza. Il conducente li avrebbe acquistati in Calabria per poi trasferirli sino a Palermo dove sarebbero stati posti in vendita.

I medici veterinari del Servizio Veterinario del Distretto di Barcellona P.G., subito allertati, hanno controllato gli animali riscontrandone le buone condizioni e l´assenza di malattie. Gli animali sono stati comunque sottoposti a vincolo sanitario che prevede l´obbligo per il conducente a recarsi immediatamente presso il Distretto Veterinario di Palermo, nel contempo avvisato, per ulteriori accertamenti e successivi controlli sugli stessi.

Gli Agenti del Distaccamento di Barcellona P.G., a seguito di quanto emerso, procedevano al ritiro della carta di circolazione del mezzo, sospendendolo dalla circolazione, ed elevando, per le infrazioni accertate, sanzioni amministrative per oltre 2.000 euro.
MESSINA E PROVINCIA
ECONOMIA & FINANZA

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio