S. Teresa di Riva - Tre consiglieri di minoranza presentano "interrogazione" sulla raccolta dei rifiuti

16-09-2021 22:29 -


Il servizio della raccolta rifiuti nel Comune di S. Teresa di Riva nel mirino di tre consiglieri comunali di minoranza Antonio Scarcella, Giuseppe Migliastro e Lucia Sansone, ieri il gruppo di opposizione ha presentato un’interrogazione, i tre firmatari come si legge in calce della lunga missiva, chiedono “risposta scritta”.

Andiamo per ordine per di entrare in merito all’interrogazione, i tre consiglieri fanno una premessa, fanno una cronologia dei vari passaggi dalla determinazione dirigenziale 1090 del 27/11/2014 inizio procedura per l’aggiudicazione del “servizio di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati, compresi quelli assimilati, ed altri servizi di igiene pubblica all’interno dell’ARO di Santa Teresa di Riva”; alla determinazione dirigenziale n. 1020 del 12/11/15 l’appalto del servizio di gestione dei R.S.U. è stato aggiudicato per l’importo di € 6.818.777,75 oltre Iva per la durata di sette anni all’ATI con capogruppo la ditta Onofaro Antonino – Multiecoplast srl con sede in Naso (ME) per concludere all’offerta tecnica presentata dalla ditta Onofaro Antonino – Multiecoplast srl, comprensiva dei servizi migliorativi offerti in sede di gara senza nessun onere aggiuntivo per il comune di Santa Teresa di Riva; considerato che il servizio, come da contratto, ha avuto inizio entro il 02/05/2016;”

Gli interrogativi che si pongono i tre consiglieri Scarcella, Migliastro e Sansone, tutto quello che è previsto in tale servizio, è stato attuato da parte della ditta aggiudicatrice – gli interroganti vanno oltre – “l’amministrazione comunale è a coscienza, se tale servizio sia efficiente, che venga svolto secondo quanto previsto nelle varie determine di aggiudicazione dell’appalto”.

Una serie di domande a 360° rivolte all’Amministrazione attiva, un susseguirsi di quesiti che meritano una risposta da parte di chi amministra, ecco nel dettaglio l’interrogazione dei tre consiglieri Scarcella, Migliastro e Sansone.

Ciò premesso,

INTERROGANO

il Sindaco per sapere:

se l’amministrazione comunale è a conoscenza delle modalità di raccolta dei rifiuti presso le isole ecologiche situate sulla spiaggia;

se la stessa amministrazione è a conoscenza che i suddetti rifiuti vengono raccolti in modo unitario ed indifferenziato e non divisi per tipologia;

qual è l’incasso annuale del Comune di S. Teresa di Riva per il conferimento delle singole tipologie di rifiuti differenziati smaltiti;

i mezzi utilizzati dal gestore del servizio;

il nome, le qualifiche e il tipo di contratto dei dipendenti utilizzati dalla ditta per svolgere il servizio a regola d’arte;

quante volte a settimana è stato effettuato lo spazzamento meccanizzato nei mesi di Luglio e Agosto dall’inizio del servizio ad oggi, con l’esatta indicazione per ogni singolo intervento, della data, dei luoghi spazzati, delle ore giornaliere, del personale e del mezzo utilizzato per tale attività;

quante volte a settimana è stato effettuato lo spazzamento meccanizzato negli altri mesi dell’anno dall’inizio del servizio ad oggi, con l’esatta indicazione per ogni singolo intervento della data, dei luoghi spazzati, delle ore giornaliere, del personale e del mezzo utilizzato per tale attività;

il calendario degli interventi di pulizia manuale, con l’utilizzo di una unità di personale aggiuntiva e dotata di porter a gpl, in tutte le vie centrali più strette, nelle Piazze più importanti, nonché nelle zone/parti del territorio non accessibili alla spazzatrice, effettuati dall’inizio del servizio ad oggi;

se nei mesi di luglio e agosto di ogni anno è stato garantito il servizio SPAZZA-EXPRESS, ed in caso affermativo l’esatta elencazione dei singoli interventi comprensiva di numero operatori utilizzati, durata del singolo intervento, luogo dell’esecuzione;

quante volte a settimana è stato effettuato il lavaggio delle superfici pavimentate nei mesi estivi dall’inizio del servizio ad oggi, con l’esatta indicazione per ogni singolo intervento, della data, dei luoghi lavati, delle ore giornaliere, del personale e dei mezzi utilizzati per tale attività;

quante volte a settimana è stato effettuato il lavaggio delle superfici pavimentate negli altri mesi dell’anno, dall’inizio del servizio ad oggi, con l’esatta indicazione per ogni singolo intervento, della data, dei luoghi lavati, delle ore giornaliere, del personale e dei mezzi utilizzati per tale attività;

se è stato effettuato, da parte del gestore del servizio, il lavaggio dei bagni pubblici, con l’esatta indicazione, in caso affermativo, del numero di interventi, delle date di effettuazione degli stessi, nonché del personale e dei mezzi utilizzati;

se, dove e in quali quantità, sono stati collocati, a spese del gestore del servizio, i cestini stradali tipo ORBIS o similari a 3 / 4 sezioni, i cestini multi scomparto tipo MINI ISOLA “IL PUNTO”, i contenitori per la raccolta delle deiezioni canine e i posacenere da esterno tipo ASHGUARD, ASHMOUNT; a tal proposito si chiede di allegare il verbale di presa in carico di tali attrezzature;

se è stato utilizzato per il miglioramento del servizio il mezzo multifunzione mono operatore tipo Cityranger 2250 con l’esatta indicazione, in caso affermativo, del numero di interventi, delle date e dei luoghi di effettuazione degli stessi;

quanti e quali interventi annui di raccolta differenziata e pulizia aggiuntivi e gratuiti sono stati garantiti in occasione di feste patronali, fiere e feste di tradizione, spettacoli e manifestazioni in genere;

se in occasione di feste patronali, fiere e feste di tradizione, spettacoli e manifestazioni in genere è stato garantito dal gestore del servizio, gratuitamente, il lavaggio e la sanificazione delle aree pavimentate sulle quali si sono svolte le manifestazioni, con l’esatta indicazione, in caso affermativo, del numero di interventi, delle date e dei luoghi di effettuazione degli stessi;

se il gestore del servizio ha indennizzato il comune essendo stato allestito solo un centro comunale di raccolta piuttosto che 4;

se l’allestimento del centro di raccolta è avvenuto con costi a totale carico del gestore del servizio, in caso affermativo si chiede copia del verbale di consegna, o altro documento similare che dimostri l’adempimento di tale onere e l’indicazione delle strumentazioni adoperate;

se è stato realizzato, da parte del gestore del servizio, l’impianto di riduzione volumetrica denominato "compostatore di prossimità”;

se è garantito il servizio di diserbo delle aree pubbliche (strade veicolari e pedonali, aiuole, viali interni dei giardini pubblici), con l’esatta indicazione, in caso affermativo, del numero di interventi, delle date e dei luoghi di effettuazione degli stessi;

se è garantito il servizio di pulizia dell’arenile, con l’esatta indicazione, in caso affermativo, del numero di interventi, delle date e dei luoghi di effettuazione degli stessi;

se è garantito il servizio di rimozione dei rifiuti abbandonati su aree pubbliche, con l’esatta indicazione, in caso affermativo, del numero di interventi, delle date e dei luoghi di effettuazione degli stessi;

se è garantito il servizio di pulizia delle caditoie stradali di fogna bianca e la pulizia delle cunette stradali, con l’esatta indicazione, in caso affermativo, del numero di interventi, delle date e dei luoghi di effettuazione degli stessi;

se è garantito il servizio di disinfezione, disinfestazione, demuscazione e derattizzazione dei centri urbani, con l’esatta indicazione, in caso affermativo, del numero di interventi, delle date e dei luoghi di effettuazione degli stessi;

se è garantito il servizio di raccolta e trasporto di rifiuti cimiteriali, inclusi quelli provenienti dalle operazioni di esumazione ed estumulazione, con l’esatta indicazione, in caso affermativo, del numero di interventi, delle date e dei luoghi di effettuazione degli stessi;

le modalità di raccolta, le cadenze settimanali, le unità di personale adoperate e i mezzi utilizzati, differenziati per singola tipologia di rifiuto (indifferenziato, organico, vetro, carta e cartone, plastica, ingombranti RAEE e sfalci domestici, RUP), con allegati gli ordini di servizio al fine di poter verificare l’esatto adempimento degli obblighi contrattuali;

se, e con quale frequenza, l’impresa appaltatrice provvede alla pulizia e sanificazione dei mezzi impiegati; a tal proposito si richiede copia della documentazione attestante tali interventi;

Per tale interrogazione è richiesta risposta scritta.



S. Teresa di Riva, 14 settembre 2021


I consiglieri comunali
Giuseppe Migliastro
Lucia Sansone
Antonio Scarcella